Incredibile Schwartzman: eliminato Nadal. Berrettini, sfuma il sogno semifinale

Sabato 19 Settembre 2020 di Gianluca Cordella
Incredibile Schwartzman: eliminato Nadal. Berrettini, sfuma il sogno semifinale

Sfuma nei quarti il sogno di Matteo Berrettini. Il tennista romano manca la semifinale agli Internazionali Bnl d'Italia davvero per un soffio. A festeggiare è Casper Ruud, numero 34 del mondo, alla prima semifinale in un Masters 1000, circuito in cui non si era mai spinto oltre gli ottavi di finale. Ed era acccaduto sempre al Foro Italico, un anno fa: evidentemente il norvegese si trova particolarmente a proprio agio sulla terra rossa romana. Per l'Italia al contrario sfuma il sogno di rivedere un italiano in semifinale 13 anni dopo Filippo Volandri e per Matteo il sogno di tornare in semifinale di un 1000 dopo l'unica apparizione a Shanghai 2019

Eppure la partenza dell'azzurro è ottima: Matteo fa subito il break e lo tiene fino alla fine, al 6-4 che vale il primo parziale. Un passaggio a vuoto in avvio del secondo manda il norvegese subito 3-0 e, anche in questo caso, chi fa il break riesce a tenerlo fino alla fine. La seconda partita si chiude sul 6-3 per Ruud, con Berrettini che sembra stanco e, comunque, più macchinoso del suo avversario che quando riesce ad allungare lo scambio porta quasi sempre a casa il punto. Sulle tribune del Pietrangeli si vede anche Novak Djokovic: il vincente del match - Koepfer permettendo - sarà il suo avversario in semifinale. 

Il set decisivo è un'altalena di emozioni. Il linguaggio del corpo continua a raccontare un Berrettini non al top, Ruud allunga subito fino al 3-1. Ma il romano si sveglia all'improvviso tiene il servizio, fa il break e tiene ancora la battuta, mettendo la freccia sul 4-3. Da quel momento l'andamento del match rispetta i turni di battuta. Con una choave semplice: gli scambi corti sono tutti di Matteo, quando si palleggia troppo il punto lo fa il norvegese. Quando Ruud serve per il 5-5 Matteo arriva per la prima volta a due punti dal match, sul 30-30, purtroppo gli manca lo strappo decisivo.
 

 

Nel tie break Berrettini va subito avanti e quando fa il minibreak per il 5-3 (arrivando ancora a due punti dalla semifinale) sembra indirizzato verso il successo. Ma da quel momento il norvegese non sbaglia più, Matteo invece sì, compreso il dritto in rete sul match point che regala la vittoria a Ruud. E il capo chino del romano è la fotografia peggiore ma più efficacia della grande occasione persa. 

In semifinale il giovane Ruud troverà il numero uno del mondo Novak Djokovic. Che per guadagnarsi l'accesso tra i migliori quattro ha dovuto faticare più del previsto contro Dominik Koepfer. Il tedesco, giustiziere del nostro Lorenzo Musetti e numero 97 del mondo, ha confermato anche contro il serbo il proprio stato di grazia che lo ha visto partire dalle qualificazioni, arrivare spedito sino ai quarti e mettere in difficoltà il primo giocatore della classifica mondiale. Djokovic ha avuto bisogno di due ore e 11 minuti per venire a capo dell'avversario: è finita 6-3 4-6 6-3 con tanti applausi (del pubblico ancora virtuale) al tennista tedesco. E un sospiro di sollievo per Matteo Berrettini: aver mancato l'appuntamento con la semifinale di un Masters 1000 contro un qualificato sarebbe stato un pensiero troppo seccante da sostenere.

Nella parte bassa del tabellone il primo a centrare la semifinale è Denis Shapovalov, numero 14 del mondo. Il canadese dal tennis pirotecnico festeggia la centesima vittoria nel circuito maggiore conquistando la sua quinta semifinale in un Masters 1000. Vittima di turno è il bulgaro Grigor Dimitrov, numero 22 del mondo e autore dell'eliminazione di Jannik Sinner. Shapovalov si è imposto in tre set con il punteggio di 6-2 3-6 6-2 e ora affronterà Diego Schwartzman che ha firmato l'impresa della giornata, eliminando Sua Maestà Rafa Nadal

Incredibile il successo dell'argentino che gioca un match straordinario per intensità, perfetto per tattica e irreale per soluzioni balistiche. Il fenomeno di Manacor viene travolto con il punteggio di 6-2 7-5 e il tutto è tanto più incredibile considerando che Schwartzman aveva perso 9 precedenti su 9 e aveva conquistato appena due set contro i 22 vinti da Nadal. Ma nella notte del Centrale il giocatore in balia dell'avversario non è mai stato lui.

-------------------------------------------------------------------
Leggi la diretta di Berrettini-Ruud
-------------------------------------------------------------------
TB 5-7 Brutto dritto in rete... Matteo consegna così la semifinale a Ruud. Peccato. Sfuma il sogno di avere un italiano in semifinale dopo 13 anni. Ruud vince 4-6 6-3 7-6 (5).

TB 5-6 Ancora il norvegese con il servizio: match point

TB 5-5 Ruud impatta con il servizio

TB 5-4 Berrettini sbaglia il dritto

TB 5-3 Ancora servizio e svantagliata di dritto a uscire

TB 4-3 Matteo perde la misura del dritto che finisce abbondantemente fuori. 

TB 4-2 Ruud stecca il dritto sul rovescio di Berrettini. Palla in corridoio. Cambio di campo

TB 3-2 Servizio, dritto e smash a chiudere: quando la sequenza di Berrettini riesce è sempre letale.

TB 2-2 Ruud alza le parabole per infastidire l'azzurro che, infatti, sbaglia: rovescio in rete.

TB 2-1 Fuori la risposta di Matteo che ora ha due servizi a favore per allungare.

TB 2-0 Super dritto in lungolinea di Berrettini! Ruud non può arrivaci

TB 1-0 Matteo entra bene con lo smash e chiude con il dritto successivo

6-6 Due palle sulla riga di fondo di fila permettono a Ruud di tenere il servizio. La semifinale si gioca in un tiebreak secco. 

6-5 Tre servizi vincenti di fila e poi servizio e dritto lungolinea per chiudere a zero il turno di battuta.

5-5 Berrettini arriva a due punti dal match sul 30-30 ma poi mette in corridoio un dritto agevole per uno come lui. Poi gran difesa sullo scambio successivo che Ruud chiude per il 5-5.

5-4 Adesso il match è combattutissimo. Il trend è chiaro: gli scambi brevi sono tutti di Matteo, mentre se Ruud riesce a prendere in mano il pallino del gioco e a spostare l'azzurro per qualche colpo alla fine fa punto. La novità è che Berrettini adesso riesce più spesso a chiudere subito con il dritto.  

4-4 E' incredibile come la fiducia abbia ritirato su Matteo che ora sembra più presente anche negli scambi lunghi. Ruud tiene il servizio a 30.

4-3 Il break ha riacceso all'improvviso Berrettini. Matteo gioca un game perfetto con servizio, dritto e volèe e mette la freccia sul norvegese per la prima volta nel set. 

3-3 Un paio di errori di Ruud e altrettante buone giocate di Berrettini che entra in campo e chiude con la volée valgono il controbreak. 

2-3 Buon game di Berrettini che ricorrendo al marchio di fabbrica servizio e drittone-a-chiudere accorcia gli scambi e impedisce a Ruud di prendere in mano lo scambio. Matteo tiene il servizio a 15 e resta in scia.

1-3 Il tennista azzurro sembra sempre più "piantato". Ruud tiene il servizio a zero.

1-2 Berrettini si porta 40-15 ma Ruud non lo lascia scappare. A Matteo parte un urlo "Mamma mia" che scuote il Pietrangeli. Poi si aggrappa come al solito al servizio e chiude il gioco. 

0-2 Un rovescio fuori di Ruud regala a Matteo la palla del controbreak ma il nastro, sul punto successivo, ferma il rovescio del romano. Poi il norvegese porta a casa il servizio e allunga.

0-1 Si riparte come era finito il secondo set. Matteo fa una fatica enorme e sembra molto macchinoso negli spostamenti. Il romano annulla tre palle break grazie al servizio ma sulla quarta Ruud non sbaglia e si porta subito avanti di un break. La partita decisiva comincia in salita.

3-6 Non trema la mano del norvegese che continua a comandare gli scambi e chiude agevolmente a 15 il game e porta a casa il secondo set. 

3-5 L'azzurro deve fronteggiare sul suo servizio la prima palla set per Ruud ma la annulla con un ace e poi chiude il gioco. 

2-5 Berrettini si porta 0-30 grazie a un errore e a un doppio fallo di Ruud che però dopo non sbaglia più nulla, infila quattro punti consecutivi e dopo il cambio di campo avrà la chance di andare a servire per il set. 

2-4 Matteo tiene il servizio a zero con un paio di ottime battute e un bel rovescio in back lungolinea a chiudere il game. 

1-4 Game combattuto. Berrettini si dà da fare ma oggettivamente Ruud è salito di livello e adesso è lui a spostare l'azzurro da ogni parte del campo. 

1-3 Il romano va ancora una volta sotto 0-30 ma si aggrappa al servizio e riesce a riemergere e a portare a casa il game.

0-3 Passaggio a vuoto prolungato di Berrettini che continua a essere molto falloso e non riesce più a prendere in mano le redini del gioco. Ruud tiene il servizio a zero.

0-2 Partenza di set un po' fallosa per Matteo che cede per la prima volta il servizio al norvegsse.

0-1 Ruud tiene a 30 il suo primo turno di servizio
 

 

6-4 Berrettini vince il primo set! Concede una palla break ma la fronteggia con grande carattere e va a prendersi il primo parziale con una bella giocata in contropiede e un'ottima smorzata.

5-4 Berrettini spreca un set point sbagliando un rovescio non impossibile. Ma dopo il cambio di campo servirà comunque per il set.

5-3 Il romano continua a comandare il gioco e tiene il servizio nonostante un paio di errori gratuiti. Sul Pietrangeli compare anche Novak Djokovic, spettatore interessato: Koepfer permettendo, il vincente di questa sfida sarà il suo avversario in semifinale.

4-3 Matteo rende la vita difficile a Ruud che deve giocare 14 punti per tenere il turno di servizio.

4-2 Tre drittoni in rete concedono a Ruud la seconda palla break ma Matteo piazza due ace di fila e va a chiudere il gioco.

3-2 Anche il norvegese sposta bene l'azzurro con il servizio e tiene il game a zero.

3-1 Cresce il livello di Matteo, quando manovra con il dritto Ruud va in difficoltà. Tiene il servizio a zero.

2-1 Ruud questa volta concede solo un 15 e tiene il suo primo turno di servizio.

2-0 Berrettini annulla una palla break sul 30-40 e porta a casa il game con il serve and volley

1-0 Matteo comincia forte a strappa subito il servizio a Ruud

Partiti!

Matteo Berrettini all'assalto della semifinale: il tennista romano, sul campo Pietrangeli, chiede strada al norvegese Casper Ruud per guadagnarsi l'accesso tra i migliori quattro degli Internazionali Bnl d'Italia.

Due precedenti tra i due. Berrettini ha vinto il più recente, qualche giorno fa, sul cemento di New York. Ruud si è invece aggiudicato l'unica sfida giocata sulla terra rossa, al Roland Garros 2019. 

Ultimo aggiornamento: 20 Settembre, 08:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA