Italia ko, l'Atp Cup alla Russia

Italia ko, l'Atp Cup alla Russia
2 Minuti di Lettura
Domenica 7 Febbraio 2021, 15:58

Il n.8 e il n.4 del mondo, i russi Andrei Rublev e Daniil Medvedev, non hanno lasciato scampo a Fognini e Berrettini nella finale dell'Atp Cul il torneo per nazioni che ha anticipato gli Australian Open, in programma da domani a Melbourne. Nella Rod Laver Arena, affollata di spettatori, i tennisti russi hanno dettato la loro legge, e per gli azzurri non c'è stato niente da fare. Il punteggio lo dice chiaramente: Fognini ha perso da Rublev 6-1 6-2, mentre Berrettini è stato superato da Medvedev 6-4 6-2. «C'è poco da dire, ho giocato contro uno dei tennisti più in forma del circuito e si è visto - ha commentato a Supertennis tv Fabio Fognini. Contro Rublev ho avuto pochissime chances, ma sono comunque soddisfatto del torneo perché ho ritrovato un buon livello di gioco, perché questa settimana ci siamo divertiti, abbiamo costruito un bel gruppo e abbiamo vinto delle ottime partite». «Probabilmente Daniil Medvedev è il giocatore più in forma del circuito, la prossima volta voglio essere più pronto per affrontarlo - ha commentato Matteo Berrettini con Supertennis tv al termine della partita. Bisogna prendere la sconfitta e analizzarla, ma il bilancio è comunque positivo e bisogna prendere tutto, anche la sconfitta. Ho giocato quattro partite contro avversari forti e tre sono andate bene, per cui questa manifestazione mi dà tanta fiducia non solo per il prossimo torneo, ma anche per il resto della stagione». Un pensiero, poi, Berrettini lo dedicato all'atmosfera della Rod Laver Arena: «Tornare a giocare davanti al pubblico è stata un'emozione particolare. Il 
tennis così a me è mancato tantissimo, e credo che sia i giocatori sia la gente lo meritino, per cui spero che questa dimensione possa tornare ad essere la normalità». «Non siamo ovviamente contenti dell'epilogo - ha detto il capitano degli azzurri Vincenzo Santopadre - non faremmo sport agonistico se la vedessimo diversamente. Però siamo soddisfatti della settimana, dello spirito di squadra, delle emozioni di gruppo vissute assieme, soprattutto in un periodo nel quale tendono ad isolarci. Credo che l'esperienza di questa ATP Cup ci farà bene».

© RIPRODUZIONE RISERVATA