Sinner soffre ma vince: a Sofia arriva il primo titolo Atp: «Ho ancora tanta strada da fare»

Sabato 14 Novembre 2020

Straordinario Jannik Sinner. Il 19enne altoatesino batte il canadese Vasek Pospisil, numero 74 del mondo, e conquista il primo titolo Atp della sua carriera. Sul cemento di Sofia Sinner si è imposto 6-4 3-6 7-6 (3) dopo due ore e 15 minuti al termine di un match brutto e pieno di errori, che l'azzurro è stato bravo a governare nei momenti più difficili. Da domani sarà numero 37 della classifica mondiale. Sinner diventa inoltre il tennista italiano più giovane a vincere un titolo del circuito maggiore dell'Atp.

Sinner senza fine allunga ancora il suo magico 2020

Colonia, Sinner si arrende a Zverev in semifinale

Roland Garros, trionfa il tennis azzurro: dopo Sinner, ecco il successo di Cobolli tra gli Juniores

 

Il record battuto

Superato il record di Claudio Pistolesi che il 12 aprile del 1987 conquistò il suo unico titolo ATP, sulla terra battuta del torneo di Bari. In finale superò il connazionale Francesco Cancellotti col punteggio di 6-7, 7-5, 6-3. Diventò così il più giovane giocatore italiano ad aver conquistato un titolo ATP nell'era Open, all'età di 19 anni, 7 mesi e 18 giorni.

Le prime parole

Ringrazia il suo team per il supporto e si congratula con l'avversario: Jannik Sinner, non tradisce emozione durante la premiazione del Sofia Open, primo torneo Atp vinto nella sua giovane carriera. «Grazie al mio team, che mi supporta tutti i giorni dentro e fuori dal campo Non smettete mai di farlo. Sono molto contento di poter dividere con voi questa gioia dopo tutto il lavoro fatto insieme. C'è ancora una lunga strada da percorrere», le parole dell'altoatesino dopo la premiazione. «Congratulazioni a Pospisil per come ha giocato questa settimana - le parole di Sinner - Spero che l'anno prossimo vada meglio per te e che tu riesca a fare meglio nel 2021. È stata una partita difficile, ma spero di tornare a giocare match duri e complicati con te come quelli di oggi».

Ultimo aggiornamento: 15 Novembre, 01:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA