Piqué dopo la Coppa Davis vuole i diritti della Fed Cup

Martedì 27 Novembre 2018
Dopo aver acquisito i diritti della Coppa Davis per i prossimi 25 anni, il gruppo imprenditoriale Kosmos Tennis, fondato e presieduto dal calciatore spagnolo Gerard Piqué, difensore del Barcellona e della nazionale iberica, vuole anche acquistare i diritti della Fed Cup, la versione femminile del torneo per nazioni, e raccogliere entrambi gli eventi in futuro. Il direttore esecutivo di Kosmos Tennis, Javier Alonso, ha annunciato in un incontro con i giornalisti a Madrid che la società intende acquisire i diritti della Fed Cup. «Con l'evoluzione di questo sport, avere solo un evento maschile non ha molto senso», ha detto Alonso in un hotel della capitale spagnola. «L'Itf (International Tennis Federation) ci ha chiesto di studiare la Fed Cup e la nostra idea è quella di essere in grado di unire le due competizioni ad un certo punto, l'obiettivo è quello di raccogliere Coppa Davis, Fed Cup e Junior Davis in una sola settimana. È un'idea molto positiva», ha aggiunto. Il direttore esecutivo di Kosmos ha specificato, tuttavia, che tenere un torneo misto non è contemplato in alcun modo. Cioè, ci sarebbe ancora un torneo maschile e uno femminile.

Kosmos, società guidata dal giocatore del Barcellona Gerard Pique, ha acquisito i diritti per la Coppa Davis per i prossimi 25 anni e ha ottenuto che l'Itf nel mese di agosto approverà i cambiamenti che rivoluzioneranno un torneo che ha una storia di 118 anni. A partire dalla prossima stagione ci sarà una fase finale di Coppa Davis con 18 squadre in un'unica sede. Quella fase finale si svolgerà in una settimana e le edizioni del 2019 e 2020 si terranno a Madrid. Quindi, non ci saranno più sfide a eliminazione nella fase finale. Quel formato è riservato ai «playoff» di febbraio, al quale parteciperanno 24 squadre, in lotta per 12 posti per la fase finale. La Coppa Davis è il più importante torneo nazionale di tennis e si tiene dal 1900. Nel 1963 è stata creata la versione femminile, la Fed Cup, che viene celebrata con il tradizionale formato delle qualificazioni in casa o trasferta.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

"La signora che non può mangiare la ricotta perché..."

di Pietro Piovani