Us Open, Murray rinuncia alla wild card: «Non torna tutto come prima dopo una partita»

Martedì 13 Agosto 2019
Andy Murray

Lo aveva anticipato, lo ha confermato. Andy Murray non prenderà parte agli US Open, ultimo Slam stagionale in programma a New York fra un paio di settimane. Lo ha annunciato il tennista scozzese a Cincinnati al termine del match perso contro Richard Gasquet nel primo turno del Masters 1000 americano che segnava il suo ritorno in singolare dopo 7 mesi e dopo un intervento all'anca.

L'ex n.1 del mondo ha fatto sapere di aver rifiutato l'offerta di wild card per il main draw: «Gli organizzatori annunciavano oggi le wild card - ha spiegato - noi speravamo di poterla bloccare ancora per un po' per vedere come mi sentivo. Avrei dovuto dare una risposta prima di scendere in campo, e non me la sono sentita di accettare. Avrei voluto aspettare di capire come avrebbe reagito il mio fisico almeno dopo un paio di partite. Poi, se oggi avessi accettato ma non fossi stato in grado di giocare sarebbero iniziate le domande: perché ha dovuto rinunciare alla wild card? Qualcosa non va? Qual è il problema? Non sarebbe giusto - ha concluso - Non tornerà tutto magicamente come prima in una partita o in una settimana».

Decisivo per la scelta dello scozzese il fatto che lo Slam americano si giochi tre set su cinque, troppo per un giocatore che negli ultime 7 mesi ha giocato in singolare solo i due set contro Gasquet di ieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, mille guai e un miracolo: per Natale i turisti in aumento

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma