Coppa Davis il 14 febbraio il sorteggio

Domenica 3 Febbraio 2019
Con le 12 squadre vincitrici della fase di qualificazione, andata in scena venerdì e sabato, si è completato il lotto dei protagonisti delle Finali di Coppa Davis 2019 (prima edizione della manifestazione con il nuovo format), in programma alla «Caja Magica» di Madrid dal 18 al 24 novembre. Australia, Giappone, Kazakhstan, Germania, Serbia, Canada, Olanda, Russia, Cile, Colombia, Belgio e Italia si vanno dunque ad aggiungere alle sei squadre qualificate di diritto per la fase finale: Croazia, Francia, Spagna e Stati Uniti (semifinaliste dell'edizione 2018) oltre ad Argentina e Gran Bretagna (wild card). Giovedì 14 febbraio - alle ore 18 - alla Real Casa de Correos di Madrid si svolgerà il sorteggio per definire i gironi della fase finale del World Group: le 18 nazioni rimaste saranno divise in 6 gironi (A-F) da tre. Le due finaliste dell'ultima edizione, Francia e Croazia, e le quattro meglio classificate nel ranking per nazioni pubblicato lunedì 4 febbraio saranno teste di serie. In ogni gruppo saranno inseriti un team della seconda fascia, tra la settima e la dodicesima posizione nel ranking, e un team della terza fascia (13esima-18esima posizione del ranking).


Gli incontri del round robin della fase finale alla Caja Magica saranno spalmati su tre show court e due sessioni diurne. Ciascuna sfida sarà composta da due singolari e un doppio, al meglio dei tre set con tie-break anche nel parziale decisivo e vantaggi nel doppio. A chi vince la sfida va un punto nel girone. Per ottenerlo bisogna giocare comunque il doppio, anche sul 2-0, a meno che l'arbitro non la ritenga un'eventualità non praticabile a causa di un disturbo o di un fattore esterno non eliminabile. Le prime classificate e le due migliori seconde si qualificano per i quarti. In caso di parità fra tre squadre nel girone, si contano prima i singoli match vinti, poi eventualmente i set e i game, finché non emerga una nazione come prima o terza: fra le altre due, a quel punto, l'ordine di classifica sarà deciso dall'esito dello scontro diretto.

Lo stesso principio, scontri diretti a parte naturalmente, verrà applicato in caso in cui ci siano parità da dirimere per individuare le due migliori classificate. Già determinati anche i principi per la formazione del tabellone a eliminazione diretta dai quarti. Le due vincitrici dei gruppi A e B, che saranno ai due estremi opposti del tabellone, affronteranno le due migliori seconde, negli altri due quarti si incontrano le prime dei gruppi C e D con le prime dei gruppi E e F. Le quattro semifinaliste si qualificano di diritto per la fase finale dell'edizione 2020, le nazioni che chiudono dal quinto al sedicesimo posto parteciperanno ai preliminari del 2020, le due con il peggior rendimento nei gironi saranno invece automaticamente retrocesse nei gruppi zonali.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma