Giorgio Panariello alla Ballroom: in consolle c'è il sound di Black Coffee

Venerdì 15 Maggio 2015 di Federica Macagnone

Serata house con il dj Black Coffe alla Ballroom che si è accesa per la punta di diamante del clubbing sudafricano. Al secolo Nkosinathi Maphumulo, il dj, 39 anni, di eThekwini, ha iniziato la sua carriera nel '94 e adesso è uno dei nomi più celebri nel suo Continente, grazie al mix di sonorità incalzanti e contaminazioni urbane. Con una laurea in jazz, il suo nome ha contribuito a ridefinire il volto della house africana ma anche internazionale: alla Ballroom sono stati i suoi mix ad accendere la pista e a far riscaldare l'aria della notte romana.


«Fare il dj è il lavoro più sorprendente del mondo. Giro tante città ma la cosa più importante per me è comunicare un messaggio alle persone - ha detto Black Coffee ai microfoni del Messaggero.it - Sono venuto a Roma già due volte, amo il suo cibo e la sua moda».

E mentre Black Coffe si accingeva a salire in consolle, a poca distanza Giorgio Panariello trascorreva una serata tra amici al ristorante della Ballroom. Qualche bicchiere di vino da godersi sotto le stelle e un selfie ricordo, ma niente pista da ballo. Prima che la serata decollasse, lui e gli amici avevano già lasciato il Foro Italico.

Ultimo aggiornamento: 19:39

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Che cosa fa litigare i negozianti e i padroni dei cani

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma