Ecco gli Internazionali Bnl d'Italia 2019: «Pronti al record, con o senza Federer»

Giovedì 11 Aprile 2019 di Gianluca Cordella
Ibi19, la presentazione del torneo a Palazzo Chigi

Gli Internazionali Bnl d'Italia tornano a fare il record. Dopo la flessione di un anno fa - «dovuta a un paio di giornate di pioggia», ci tiene a sottolineare il presidente della Federtennis Angelo Binaghi – il 2019 porta con sé un incremento di vendite al botteghino dell'11%, grazie al quale «contiamo di superare il limite del 2017 e ci aspettiamo di avere oltre 220mila spettatori paganti in una settimana». Insomma il debutto degli Internazionali targati Sport e Salute - che non a caso si è tenuto a Palazzo Chigi con il sottosegretario Giancarlo Giorgetti a fare gli onori di casa – è quantomeno incoraggiante. Anche perché, al momento, risultano iscritti tutti i migliori tennisti del mondo, sia al maschile che al femminile, compresi Roger Federer e Serena Williams che, per motivi vari avevano saltato le ultime edizioni. Ma se la presenza della campionessa americana non è in dubbio, quella del fuoriclasse di Basilea è fortemente vincolata al suo cammino nel torneo di Madrid che si giocherà una settimana prima. «L'unica incognita riguarda Federer, peraltro assente al Foro Italico da due anni, ma il torneo può superarla visto che abbiamo fatto il record di spettatori nel 2017 senza di lui», ha aggiunto Binaghi. «Dobbiamo essere molto attenti a Madrid dove Federer giocherà e incrociare le dita - ha aggiunto il numero uno della Fit – Saremmo contentissimi di poter avere nuovamente Federer a Roma, dove tra l'altro non ha mai vinto e speriamo che possa sfatare il tabù. Anche se io tifo Nadal».

DAL CENTRALE ALLE PERIFERIE
Tante le novità più o meno immininenti dell'edizione. Le annuncia la sindaca Virginia Raggi. «La copertura del Centrale è in dirittura d'arrivo per vivere lo spazio tutto l'anno. Avere un palazzetto che consente di ospitare altri sport farà impennare le attività nella Capitale», ha detto il primo cittadino, che, sollecitata dai giornalisti, non si è sbilanciata sulle tempistiche , aggiungendo solo che «stiamo facendo lo slalom fra i vari permessi, ma ci siamo e breve sapremo comunicare importanti novità». Da un'infrastruttura strategicamente importante a una che lo è simbolicamente. «Lo show anche quest'anno arriva in periferia, non con i campi temporanei ma con un campo stabile che sarà costruito nel VI Municipio. Magari servirà per allevare giovani campioni che un giorno potranno giocare agli Internazionali di Roma», ha spiegato. 

Ultimo aggiornamento: 18:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Portami al concerto trap». E la mamma prova a saltare

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma