Fed Cup, il Belgio va 2-0 contro l'Italia: Errani ko con ​Van Uytvanck

Sabato 21 Aprile 2018
La belga Elise Mertens ha battuto Jasmine Paolini 6-1 7-5 nel primo match di play off di Fed Cup in corso a Genova. La belga, numero 17 del ranking mondiale, si è imposta sulla azzurra (n.145) in un'ora e 36 minuti. Il Belgio sta conducendo per 1-0. Paolini ha avuto sul 5-4 tre set poi annullati dalla Mertens e nel finale l'azzurra è riuscita ad annullare due match point prima di cedere. Ora scenderanno in campo Sara Errani (n. 91) contro Alison Van Uytvanck (n.50).

JASMINE SODDISFATTA
Una sconfitta onorevole quella di Jasmine. «È la prima volta che affronto una top 20 - ha spiegato la Paolini - ed è la più forte giocatrice che ho affrontato sino ad ora nella mia carriera. Però oggi più giocavo più mi rendevo conto che avrei potuto batterla. Ad un certo punto mi sono detta: cavolo ce la posso fare! Ma non ci sono riuscita. Un po' mi girano lo ammetto, ma è comunque un'esperienza importante». Una sfida che la Paolini ricorderà comunque. «È stato bello indossare la maglia azzurra, avere il pubblico a tifare. Posso dire di essere soddisfatta, ma fino ad un certo punto. Ora il mio obiettivo è crescere sino a vincerle questo tipo di partite».

La belga Alison Van Uytvanck (n.50 del ranking mondiale) ha battuto in tre set, dopo 2 ore e 43 minuti di gioco, l'azzurra Sara Errani (n.91) nel secondo match di Fed Cup che vale il passaggio al world group, la serie A del tennis femminile. La belga si è imposta con il punteggio di 6-4 6-7 (8-6) 6-2. L'azzurra, dopo aver recuperato al tie break il secondo set che l'aveva vista in svantaggio per 3-0, è crollata nel terzo. La prima giornata di Fed Cup si chiude sul punteggio di 2-0 per il Belgio. I due incontri non hanno riservato sorprese. Domani la Errani sfiderà la numero 1 belga Elise Mertens, incontro che potrebbe decidere la sfida in caso di successo della giocatrice belga. L'altro match in programma è quello tra Paolini e Van Uytvanck. In caso di 2-2 sarà disputato il doppio.
  Ultimo aggiornamento: 20:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA