Djokovic agli Internazionali di Roma da No vax è un caso, scontro Vezzali-Costa: «Le regole vanno rispettate»

Nei giorni scorsi il tennista ha ribadito che non è intenzionato a vaccinarsi

Djokovic potrà giocare gli Internazionali d'Italia a Roma? Costa: «Sono contrario, regole vanno rispettate»
3 Minuti di Lettura
Venerdì 18 Febbraio 2022, 12:47 - Ultimo aggiornamento: 13:09

Novak Djokovic potrà partecipare agli Internazionali d'Italia che si giocheranno a Roma il prossimo maggio pur non avendo fatto il vaccino? Nei giorni scorsi la sottosegretaria allo Sport Valentina Vezzali ha aperto al numero uno al mondo («potrà giocare, per il tennis non serve Green pass rafforzato»), ma il sottosegretario alla Salute Andrea Costa non è dello stesso parare: «Sono contrario», ha detto a Radio 24.

«Non mi convincono le motivazioni con il quale la sottosegretaria Vezzali ha detto che Djokovic potrà partecipare agli Internazionali di Roma, ci sono delle regole che vanno rispettate finché ci sono», le sue parole. «Io credo che dei fronti, dei varchi, dare delle deroghe, si finisca per dare dei messaggi sbagliati», ha aggiunto Costa.

 

Costa: «Djokovic? Deve dare il buon esempio»

 «Credo che dobbiamo essere tutti uguali di fronte alle regole, alle norme - ha proseguito il sottosegretario alla Salute, Costa -, e chi ha un grande seguito, chi può darci una mano in questa opera a maggior ragione deve dare il buon esempio. Quindi sono contrario alla presenza di Djokovic agli Internazionali di Roma». Nei giorni scorsi Djokovic ha confermato che non ha intenzione di vaccinarsi contro il Covid e che è disposto a rinunciare ai tornei ai quali non gli permetteranno di participare per questo motivo.

 

 

D'Amato: «Italia triste Paese»

«É triste un Paese che si dimostra debole con i forti e forte con i più deboli. Diventa difficile chiedere ai cittadini di rispettare le regole, mentre una star del tennis può permettersi di non farlo. Le regole valgono per tutti», ha commentato l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA