Djokovic potrebbe giocare a Parigi. Roland-Garros al lavoro per «accogliere i non vaccinati»

Djokovic espulso dall'Australia potrebbe giocare Roland-Garros. «Ipotesi bolla sanitaria per no vax»
di Costanza Ignazzi
2 Minuti di Lettura
Domenica 16 Gennaio 2022, 19:28 - Ultimo aggiornamento: 17 Gennaio, 08:51

Nole Djokovic espulso dall'Australia, prossima tappa Roland-Garros. Il campione infatti dovrebbe poter disputare il torneo francese in programma dal 22 maggio al 5 giugno. Parola di Gilles Moretton, presidente della Federazione francese di tennis. «Stiamo lavorando insieme alla pubblica autorità, che preciserà le regole sull'accoglienza degli sportivi stranieri non vaccinati in tempo utile», ha spiegato. 

Djokovic, il malinconico silenzio di Federer: oggi il tennis ha smarrito anche il suo Re

La bolla sanitaria

Già lo scorso 7 gennaio la ministra francese dello Sport, Roxana Maracineanu, aveva accennato a un'eventuale "bolla sanitaria" che potrebbe permettere ai giocatori non vaccinati di giocare il torneo. Secondo i dati, i no vax sarebbero il 3% del Top 100 maschile. Djokovic, campione in carica a Roland-Garros, potrebbe tentare di replicare il successo dell'anno scorso e sorpasserebbe così il numero di vittorie di Federer e Nadal (tranne se quest'ultimo dovesse trionfare in Australia). 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA