Coppa Davis, Hewitt attacca: «La nuova formula è ridicola. E' come se chiedessi di cambiare la Champions»

Mercoledì 30 Gennaio 2019
Il capitano australiano di Coppa Davis ed ex numero uno del mondo, Lleyton Hewitt, ha attaccato il nuovo formato del torneo come «ridicolo». Hewitt, due volte campione di uno Slam, ha attaccato Gerard Pique, difensore del Barcellona e l'uomo dietro i cambiamenti alla Coppa Davis come fondatore e presidente della società Kosmos, dopo che la Federazione Internazionale di Tennis (ITF) ha approvato la nuova visione per il torneo. «Ora veniamo gestiti da un giocatore di calcio spagnolo, è come se io me ne esco e chiedo di cambiare la Champions League, è ridicolo», ha detto Hewitt ad Adelaide. «Non sa nulla del tennis». Secondo i cambiamenti, le finali della Coppa Davis saranno giocate da 18 paesi e in una sola settimana a Madrid a novembre. La partnership venticinquennale vedrà Kosmos investire tre miliardi di dollari nel torneo. Ogni sfida consisterà in due singolari e un doppio al meglio dei tre set. «Penso che avere le finali in un posto sia ridicolo, personalmente non credo che giocheranno tutti i migliori giocatori, aspettiamo e vedremo», ha detto Hewitt. «I due principali punti di differenza sono, l'aspetto di non giocare più in casa o in trasferta ed eliminare le sfide al meglio dei cinque set». I commenti esplosivi del capitano australiano arrivano ​​prima della sfida dell'Australia Ultimo aggiornamento: 18:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Termini, la brutta cartolina della fila chilometrica per i taxi

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma