Wimbledon, Berrettini batte Hurkacz 3 a 1 (6-3 6-3 6-7 6-4) e vola in finale

Diretta Berrettini-Hurkacz 2-1
7 Minuti di Lettura
Venerdì 9 Luglio 2021, 13:09 - Ultimo aggiornamento: 11 Luglio, 14:34

Berrettini nella storia del tennis italiano. L'azzurro è in finale del massimo torneo sull'erba, Wimbledon, terza prova annuale dello Slam, battendo 3 a 1 il polacco Hubert Hurkacz. Non c'è stata praticamente mai storia nell'incontro, con il romano che dopo aver vinto il primo set con doppio break, ipoteca il secondo addirittura 6-0. Nel terzo Hurkacz ritrova fluidità nella prima di servizio e così riesce a tenere a bada il numero uno italiano. Si va al tie-break, dove Hurkacz fa valere la maggior incisività del servizio e incassa il set. Nel quarto però si fa subito freddare al primo game, con un break che il romano difende fino alla fine dell'incontro. Matteo Berrettini è il primo tennista italiano a spingersi fino a queste altezze nel torneo: due giorni fa, arrivando al penultimo atto del torneo, aveva eguagliato il primato di Nicola Pietrangeli che durava addirittura 61 anni, quando nel 1960 arrivò appunto fino alla semifinale, persa poi con Rod Lever. In finale incontrerà Novak Djokovic.

4° SET 6 - 4

5-4 - Annulla un match point il polacco, che allunga il match mandando Berrettini a servire per la fiinale

5-3 - Tiene il servizio Berrettini, ancora una volta ad un game dalla finale di Wimbledon

4-3 - Allunga ancora il match il polacco, che sotto di un break difende ancora il servizio

4-2 - Bene Berrettini al servizio. Difeso il break di vantaggio

3-2 - Il polacco spreca 3 palle del game, ma ai vantaggi riesce comunque a tenere il game

3-1 - Non cede mai il servizio Berrettini, che ancora una volta evita il break dell'avversario

2-1 - Ritrova il servizio amico Hurkacz, che accorcia la distanza con l'azzurro

2-0 - Tiene il servizio agevolmente l'italiano, che allunga nel quarto set

1-0 - Subito break dell'italiano, che va avanti nel quarto set

3° SET 6 - 7

6-7 - Riapre l'incontro il polacco, che serve bene nel tie-break e manda la partita al quarto set

6-6 - Ancora bene il polacco al servizio: il terzo set si deciderà al tie-break

6-5 - Tiene ancora bene il servizio l'azzurro, che resta ad un game dalla finale

5-5 - Gioco molto combattuto, ma alla fine le prime del polacco fanno la differenza

5-4 - Tiene a zero il servizio Berrettini, che va a ricevere per il match

4-4 - Ancora bene il polacco al servizio, che dopo un secondo set difficile, ritrova fluidità nelle prime

4-3 - Soffre al servizio Berrettini dopo alcuni game agevoli, ma riesce comunque a portare a casa il gioco

3-3 - Terzo game al servizio consecutivo tenuto dal polacco, che riporta il terzo set in parità

3-2 - Altro game in controllo per il romano, che si avvicina a 3 giochi dalla finale

2-2 - Ritrova fiducia il polacco, che tiene bene il servizio

2-1 - Tiene a 15 il servizio il romano, che si porta a 4 game dalla finale di Wimbledon

1-1 - Si interrompe la serie di 11 game consecutivi di Berrettini: il polacco tiene il servizio

1-0 - Parte subito forte Berrettini, che tiene il servizio

2° SET 6 - 0

6-0 - Altro break di Berrettini, che col decimo game consecutivo vinto si porta ad un set dalla finale

5-0 - Annullata una palla break, l'italiano tiene ancora il servizio e va a ricevere per il secondo set

4-0 - Allunga ancora Berrettini, che mette a segno l'ottavo game consecutivo

3-0 - Ancora bene l'italiano, che si aggiudica il settimo game consecutivo

2-0 - Dominio di Berrettini, che strappa il servizio lasciando a zero il polacco

1-0 - Tiene bene il primo servizio il romano, che tiene a zero Hurkacz

1° SET 6 - 3

6-3 - Altro break d Berrettini, che chiude il primo set sul servizio del polacco

5-3 - Buon turno di servizio per il numero uno azzurro, che allunga nel primo set

4-3 - Alla quarta palla break dell'incontro Berrettini strappa il servizio a Hurkacz

3-3 -  Primo turno sofferto al servizio dell'italiano, che vince dopo aver annullato una palla break

2-3 - Torna a servire bene il polacco. Altro game a zero messo a referto

2-2 - Molto incisivio al servizio l'azzurro, che tiene ancora a 0 il game

1-2 - Cinque punti consecutivi del polacco, che annulla tre palle break

1-1 - Servizio tenuto a zero anche da Berrettini

0-1 - Tiene a zero il primo servizio Hurkacz

SEGUI LA DIRETTA

Eguagliato il primato storico di Nicola Pietrangeli - che da 61 anni era il solo e unico italiano ad essersi spinto fino alle semifinali di Wimbledon - oggi Matteo Berrettini proverà a fare di meglio giocandosi un posto nella finalissima di domenica contro il polacco Hubert Hurkacz, numero 18 al mondo fresco di vittoria per 3 a 0 contro Roger Federer nel suo quarto di finale. 

Pietrangeli: «Berrettini usi servizio e diritto per "punire" Hurkacz»

Il percorso fino alle semifinali

L'azzurro arriva alla semifinale che si giocherà sul Centre Court dopo aver condotto il torneo quasi a pieni giri, sporcato da soli due set persi, uno al primo turno contro l'argentino Guido Pella per 3-6 e l'altro proprio ai quarti di finale contro il canadese Felix Auger-Aliassime - col punteggio di 5-7 -. Dei cinque match giocati sin qui, solo l'ultimo ha sforato le tre ore, mentre gli altri sono stati condotti e vinti piuttosto agevolmente dal tennista romano che già due settimane fa aveva trionfato al Queen's.

Anche il polacco ha avuto un percorso tutto sommato agevole per quanto riguarda i risultati, ma al contrario dell'italiano si è già imbattuto in due top 10 del ranking mondiale. In ordine temporale inverso, Federer, liquidato come visto in 3 set in cui il terzo è stato chiuso addirittura per 6-0, e Daniil Medvedev, con cui invece ha dovuto forzare tra quarto e quinto set per recuperare il 2 a 1 di svantaggio. Al primo turno, peraltro, Hurkacz è stato già carnefici dell'altro azzurro Lorenzo Musetti.

Se l'italiano dovesse vincere e giungere in finale, incontrerebbe uno tra Novak Djokovic e Denis Shapovalov, per provare a portare a casa uno Slam che al tennis italiano manca dal 2015, quando Flavia Pennetta alzò nel cielo di Flushing Meadows il trofeo degli Us Open dopo aver battuto in finale l'altra azzurra Roberta Vinci.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA