Montecarlo, Nadal travolge Thiem: in semifinale c'è Dimitrov. Nishikori elimina Cilic

Venerdì 20 Aprile 2018

Quella tra Nadal e Thiem si annunciava come la vera finale del «Rolex Monte-Carlo Masters» in corso sulla terra rossa del Country Club del Principato di Monaco. Ed invece il quarto di finale più atteso è stata una grossa delusione: tutto per colpa di Rafa. Il numero uno del mondo e del seeding, ha annientato per 60 62, in un'ora ed otto minuti di partita, Dominic Thiem, numero 7 Atp e quinta testa di serie, mettendo a segno il sesto successo in otto sfide.

Domani in semifinale - la tredicesima per lui a Monte Carlo - Nadal troverà dall'altra parte della rete il bulgaro Grigor Dimitrov, numero 5 Atp e quarta testa di serie, che ha battuto per 64 76(5), in poco più di un'ora e tre quarti di gioco, il belga David Goffin, numero 10 del ranking e del seeding, semifinalista dodici mesi fa (fermato da Nadal). Per il 26enne di Haskovo si è trattato del settimo successo in otto sfide con il 27enne di Rocourt. Goffin, che sembra aver finalmente archiviato l'infortunio all'occhio (rimediato in semifinale a Rotterdam proprio contro Dimitrov), può recriminare per non aver sfruttato un vantaggio di 4-0 e 5-1 nel secondo parziale. In semifinale anche il giapponese Kei Nishikori, numero 36 del ranking mondiale, alla sua seconda partecipazione soltanto al «1000» del Principato, che sta piano piano ritrovando la condizione dopo che un infortunio al polso gli ha impedito di giocare la seconda parte della scorsa stagione e l'inizio di questo 2018.

Il 28enne di Shimane si è aggiudicato una vera maratona contro il croato Marin Cilic, numero 3 del ranking mondiale e seconda testa di serie, che per la terza volta si è ferma nei quarti a Monte Carlo (era già accaduto lo scorso anno e nel 2015). Nishikori - che negli ottavi aveva stoppato per 63 al terzo la corsa di Andreas Seppi - si è imposto per 64 67(1) 63, dopo una battaglia di due ore e 55 minuti, sul 29enne di Medjugorje. Nishikori si giocherà sabato un posto in finale con la stella Next Gen Alexander Zverev, numero 4 Atp e terza testa di serie, lo scorso anno vincitore sulla terra di Roma del suo primo «1000», che si è fatto un bel regalo per il suo 21esimo compleanno battendo in rimonta per 4-6 6-2 7-5, dopo due ore e 39, nel match più bello del torneo Richard Gasquet, numero 34 del ranking mondiale, che negli ottavi aveva firmato la 500esima vittoria nel circuito maggiore.

Ultimo aggiornamento: 23:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA