Sgambata Springboks contro il Canada, comincia la settimana di passione della Scozia

Martedì 8 Ottobre 2019 di Christian Marchetti
Dieci mete e un cartellino rosso a Larsen per un'entrata da serial killer in ruck. Il 66-7 con cui il Sudafrica strapazza il Canada non sarà la più larga vittoria di questo Mondiale (il record è finora il 63-0 della Nuova Zelanda sempre sui Canucks) ma, come ampiamente previsto, fa cambiare nuovamente i padroni della pool B. Gli Springboks conducono adesso con 15 punti, uno più degli All Blacks che aspettano il match di sabato contro l'Italia come un bimbo attende un altro giro sulle giostre.

Sette mete soltanto nel primo tempo, due nei primi cinque minuti con De Allende e Nkosi. Poi la tripletta di Reinach in undici minuti e ancora Gelant e Steyn, quest'ultimo poco prima dell'interallo e con l'uomo in più. Con le sei trasformazioni di Jantjies fa 47-0. Nella ripresa, la bella segnatura di Heaton trasformata da Nelson per gli unici 7 punti dei nordamericani, ma anche le altre tre Springboks con Brits, Willemse e Malherbe e ulteriori quattro punti dal piede di Jantjies.

Domani, 9 ottobre, alle 6.45 italiane, nella pool C un Argentina-Usa a Kumagaya utile soltanto per gli archivi, vista la matematica esclusione dei Pumas dai quarti di finale. Fondamentale invece per la Scozia una vittoria col bonus contro la Russia a Shizuoka (calcio d'inizio alle 9.15). Gli Highlanders ne sono obbligati per poi proiettarsi al decisivo scontro con il Giappone di domenica 13. E tanti complimenti per chi ha disegnato il calendario, regalando ai britannici due match in quattro giorni. Otto, invece, per i padroni di casa del Giappone. 

Si chiude alle 11.45 con Galles-Fiji a Oita. Nel 2007 passò alla storia il successo per 38-34 degli isolani che eliminarono i Dragoni alla prima fase. Le cose sono cambiate ed è improbabile una replica non foss'altro perché gli uomini di Gatland chiuderanno poi domenica contro la Georgia.       

TUTTE LE PATITE NON TRASMESSE DALLA RAI SONO DISPONIBILI IN STREAMING LIVE GRATUITO SU WWW.RUGBYWORLDCUP.COM     

IL PALINSESTO DELLA RAI

12 ottobre – Nuova Zelanda - Italia – Ore 6:35 (Rai2)
12 ottobre – Inghilterra - Francia – Ore 10 (RaiSport + HD)
19 ottobre – Quarti di finale – Ore 9 (RaiSport + HD)
19 ottobre – Quarti di finale – Ore 12:05 (RaiSport + HD)
20 ottobre – Quarti di finale – Ore 9 (RaiSport + HD)
20 ottobre – Quarti di finale – Ore 12:05 (RaiSport + HD)
26 ottobre – Semifinale – Ore 9:50 (RaiSport + HD)
27 ottobre – Semifinale – Ore 9:50 (RaiSport + HD)
1 novembre – Finale 3/4 posto – Ore 9:50 (RaiSport + HD)
2 novembre – Finale – Ore 9:50 (RaiSport + HD)


RISULTATI

Fase preliminare 
1 Ven 20 Sett A Giappone - Russia 30-10 Tokyo Stadium
2 Sab 21 Sett D Australia - Fiji 39-21 Sapporo Dome
3 Sab 21 Sett C Francia - Argentina 23-21 Tokyo Stadium
4 Sab 21 Sett B Nuova Zelanda - Sudafrica 23-13 International Stadium Yokohama
5 Dom 22 Set B Italia - Namibia 47-22 Hanazono Rugby Stadium
6 Dom 22 Sett A Irlanda - Scozia 27-3 International Stadium Yokohama
7 Dom 22 Sett C Inghilterra - Tonga 35-3 Sapporo Dome
8 Lun 23 Sett D Galles - Georgia 43-14 City of Toyota Stadium
9 Mar 24 Sett A Russia - Samoa 9-34 Kumagaya Rugby Stadium
10 Merc 25 Sett D Fiji - Uruguay 27-30 Kamaishi Recovery Memorial Stadium
11 Gio 26 Sett B Italia - Canada 48-7 Fukuoka Hakatanomori Stadium
12 Gio 26 Sett C Inghilterra - Stati Uniti 45-7 Kobe Misaki Stadium
13 Sab 28 Sett C Argentina - Tonga 28-12 Hanazono Rugby Stadium
14 Sab 28 Sett A Giappone - Irlanda 19-12 Shizuoka Stadium Ecopa
15 Sab. 28 Sett B Sudafrica - Namibia 57-3 City of Toyota Stadium
16 Dom 29 Sett D Georgia - Uruguay 33-7 Kumagaya Rugby Stadium
17 Dom 29 Sett D Australia - Galles 25-29 Tokyo Stadium
18 Lun 30 Sett A Scozia - Samoa 34-0 Kobe Misaki Stadium
19 Mer 2 Ott C Francia - Stati Uniti 33-9 Fukuoka Hakatanomori Stadium
20 Mer 2 Ott B Nuova Zelanda - Canada 63-0 Oita Stadium
21 Gio 3 Ott D Georgia - Fiji 10-45 Hanazono Rugby Stadium
22 Gio 3 Ott A Irlanda - Russia 35-0 Kobe Misaki Stadium
23 Ven 4 Ott B Sudafrica - Italia 49-3 Shizuoka Stadium Ecopa
24 Sab 5 Ott D Australia - Uruguay 45-10 Oita Stadium
25 Sab 5 Ott C Inghilterra - Argentina 39-10 Tokyo Stadium
26 Sab 5 Ott A Giappone - Samoa 38-19 City of Toyota Stadium
27 Dom 6 Ott B Nuova Zelanda - Namibia 71-9 Tokyo Stadium
28 Dom 6 Ott C Francia - Tonga 23-21 Kumamoto Stadium
29 Mar 8 Ott B Sudafrica - Canada 66-7 Kobe Misaki Stadium
30 Mer 9 Ott C Argentina - Stati Uniti 6:45 Kumagaya Rugby Stadium
31 Mer 9 Ott A Scozia - Russia 9:15 Shizuoka Stadium Ecopa
32 Mer 9 Ott D Galles - Fiji 11:45 Oita Stadium
33 Ven 11 Ott D Australia - Georgia 12:15 Shizuoka Stadium Ecopa
34 Sab 12 Ott B Nuova Zelanda - Italia 6:45 City of Toyota Stadium
35 Sab 12 Ott C Inghilterra - Francia 10:15 International Stadium Yokohama
36 Sab 12 Ott A Irlanda - Samoa 12:45 Fukuoka Hakatanomori Stadium
37 Dom 13 Ott B Namibia - Canada 5:15 Kamaishi Recovery Memorial Stadium
38 Dom 13 Ott C Stati Uniti - Tonga 7:45 Hanazono Rugby Stadium
39 Dom 13 Ott D Galles - Uruguay 10:15 Kumamoto Stadium
40 Dom 13 Ott A Giappone - Scozia 12:45 International Stadium Yokohama

CLASSIFICHE
(Tra parentesi la differenza punti)

Pool A: Giappone 14 (+46), Irlanda 11 (+52), Scozia* 5 (+10), Samoa 5 (-28), Russia 0 (-80). *una partita in meno. 
Pool B: Sudafrica* 15 (+149), Nuova Zelanda 14 (+135), ITALIA 10 (+20), Canada 0 (-163), Namibia 0 (-141). *una partita in più.
Pool C: Inghilterra 15 (+99), Francia 13 (+28), Argentina 6 (-15), Tonga 1 (-50), Stati Uniti* 0 (-62). *una partita in meno.
Pool D: Australia 11 (+49), Galles* 9 (+33), Fiji 7 (+14), Georgia 5 (-38), Uruguay 4 (-58). *una partita in meno.


Quarti di Finale 
41 Sab 19 Ott – QF1: 1 Pool C - 2 Pool D 9:15 Oita Stadium
42 Sab 19 Ott – QF2: 1 Pool B - 2 Pool A 12:15 Tokyo Stadium
43 Dom 20 Ott – QF3: 1 Pool - 2 Pool C 9:15 Oita Stadium
44 Dom 20 Ott – QF4: 1 Pool - 2 Pool B 12:15 Tokyo Stadium

Semifinali 
45 Sab 26 Ott – SF1:  QF1 - QF2 10:00 International Stadium Yokohama
46 Dom 27 Ott – SF2: QF3 - QF4 10:00 International Stadium Yokohama

Finali
47 Ven 1 Nov – Finale terzo posto 10:00 Tokyo Stadium
48 Sab 2 Nov – Finale 10:00 International Stadium Yokohama © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Noi, viaggiatori compulsivi con destinazione “ovunque

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma