Rugby, Sei Nazioni, le altre del terzo turno: esami duri per Francia e Inghilterra Programma e tv

Ancora guai per Manu Tuilagi e l'Inghilterra (foto account Twitter Guinness Six Nations)
di Christian Marchetti
3 Minuti di Lettura
Venerdì 25 Febbraio 2022, 21:08

Sfruttata al massimo la settimana di sosta, la corsa del Sei Nazioni riprende. In particolare la corsa della Francia, unica nazionale imbattuta che andrà a fare visita alla Scozia, a sua volta fermata nell'ultimo turno dal Galles. Se avranno la meglio gli Highlanders, questi ultimi ritroveranno le speranze di vincere il torneo; al contrario, offrirebbero un ulteriore mattoncino ai Bleus verso il Grande Slam. A completare il programma di sabato 26 febbraio, una sfida Inghilterra-Galles dal sapore di esame di riparazione. Tanto per il XV della Rosa, rinfrancato dall'imbiancata rifilata all'Italia, quanto per i Dragoni, che hanno ritrovato la propria identità.
Questa la classifica dopo le prime due giornate (tra parentesi la differenza punti): Francia 9 (33); Inghilterra (30) e Irlanda (16) 6; Scozia 5 (0); Galles 4 (-19); Italia 0 (-60).

Edimburgo, sabato 26/2/2022, ore 15.15 (diretta tv Sky)
SCOZIA-FRANCIA
SCOZIA: 15 Stuart Hogg (c); 14 Darcy Graham, 13 Chris Harris, 12 Sione Tuipulotu, 11 Duhan Van der Merwe; 10 Finn Russell, 9 Ali Price; 8 Magnus Bradbury, 7 Hamish Watson, 6 Rory Darge; 5 Grant Gilchrist, 4 Sam Skinner; 3 Zander Fagerson, 2 Stuart McInally, 1 Pierre Schoeman. Allenatore: Gregor Townsend.
A disposizione: 16 George Turner, 17 Oli Kebble, 18 WP Nel, 19 Jamie Hodgson, 20 Nick Haining, 21 Ben White, 22 Blair Kinghorn, 23 Mark Bennett.
FRANCIA: 15 Melvyn Jaminet; 14 Damian Penaud, 13 Gael Fickou, 12 Jonathan Danty, 11 Yoram Moefana; 10 Romain Ntamack, 9 Antoine Dupont (c); 8 Gregory Alldritt, 7 Francois Cros, 6 Anthony Jelonch; 5 Paul Willemse, 4 Cameron Woki; 3 Uini Atonio, 2 Julien Marchand, 1 Cyril Baille. Allenatore: Fabien Galthié.
A disposizione: 16 Peato Mauvaka, 17 Jean-Baptiste Gros, 18 Demba Bamba, 19 Romain Taofifenua, 20 Thibaud Flament, 21 Dylan Cretin, 22 Maxime Lucu, 23 Thomas Ramos.
Arbitro: Karl Dickson (Inghilterra).

A Murrayfield, nel Sei Nazioni, i Galletti non vincono dal 2014. Saranno dunque chiamati a una nuova sfida difficile, potendo comunque contare sui punti di forza visti finora: una mischia capace di dare del filo da torcere in ogni reparto e una batteria di trequarti veloce, cinica e creativa, al solito alimentata dal fenomeno Dupont. Nella mischia scozzese spicca, al debutto da titolare, il 22enne Rory Darge, che assieme a Bradbury e Watson porterà pepe per quella partita nella partita che si giocherà tra le terze linee.

Londra, sabato 26/2/2022, ore 17.45 (diretta tv Sky)
INGHILTERRA-GALLES
INGHILTERRA: 15 Freddie Steward; 14 Max Malins, 13 Henry Slade, 12 [da annunciare], 11 Jack Nowell; 10 Marcus Smith, 9 Harry Randall; 8 Alex Dombrandt, 7 Tom Curry, 6 Courtney Lawes (c); 5 Maro Itoje, 4 Charlie Ewels; 3 Kyle Sinckler, 2 Luke Cowan-Dickie, 1 Ellis Genge. Allenatore: Eddie Jones.
A disposizione: 16 Jamie George, 17 Joe Marler, 18 Will Stuart, 19 Nick Isiekwe, 20 Sam Simmonds, 21 Ben Youngs, 22 George Ford, 23 Elliot Daly.
GALLES: 15 Liam Williams; 14 Alex Cuthbert, 13 Owen Watkin, 12 Nick Tompkins, 11 Josh Adams; 10 Dan Biggar (c), 9 Tomos Williams; 8 Taulupe Faletau, 7 Taine Basham, 6 Ross Moriarty; 5 Adam Beard, 4 Will Rowlands; 3 Tomas Francis, 2 Ryan Elias, 1 Wyn Jones. Allenatore: Wayne Pivac.
A disposizione: 16 Dewi Lake, 17 Gareth Thomas, 18 Leon Brown, 19 Seb Davies, 20 Jac Morgan, 21 Kieran Hardy, 22 Gareth Anscombe, 23 Jonathan Davies.
Arbitro: Mike Adamson (Scozia).

In casa gallese tiene banco l'esclusione per scelta tecnica della giovane stella Rees-Zammit, bocciato per uno stato di forma di questi tempi non al 100%. All'ala ci sarà allora Adams: gradito ritorno almeno quanto quello di Faletau in una terza linea piena di esperienza e talento. Il problema del tecnico degli inglesi Eddie Jones è soprattutto quello relativo alla maglia numero 12: Manu Tuilagi (in foto), indicato alla vigilia, è ancora alle prese con gli acciacchi. Il suo sostituto sarà nominato a ridosso del fischio d'inizio. A guidare i Bianchi tornerà però il capitano Courtney Lawes.

© RIPRODUZIONE RISERVATA