Rugby, Treviso inarrestabile, batte anche Glasgow e continua a vedere i play off di Pro 14

Sabato 5 Gennaio 2019 di Christian Marchetti
Treviso inarrestabile, batte anche Glasgow e continua a vedere i play off di Pro 14
Per ora è "semplicemente" incredibile. Per vedere se questa stagione 2018/'19 della Benetton Treviso sarà anche storica bisognerà attendere il prossimo aprile, quando i giochi saranno fatti e sapremo finalmente se i biancoverdi veneti saranno riusciti a ottenere l'accesso ai play off di Guinness Pro 14, il "campionatone" nato come "Celtic League" ma che ora vede confrontarsi franchigie italiane, gallesi, irlandesi, scozzesi e, da due stagioni, sudafricane. Certo è che un altro mattone pesantissimo è stato posto oggi, con la squadra di Kieran Crowley a battere 20-17 i Glasgow Warriors, primi in classifica nella conference A ma in crisi di risultati dopo i due derby natalizi persi con Edinburgh e il ko italiano che allunga la striscia. Tutt'altro bilancio per la Benetton, reduce dal successo in terra sudafricana sui Southern Kings e nei due derby con le Zebre (il secondo dei quali dominato). Risultato: (momentaneo) secondo posto nella conference B con 35 punti, 7 vittorie su 13 confronti disputati. Accedono ai play off le prime tre di ciascun girone e la Benetton, in corsa anche per la seconda fase di Challenge Cup (l'Europa League in chiave ovale), è una seria candidata per il traguardo.

SPETTACOLO
Match entusiasmante oggi in un Monigo sempre più pazzo per i suoi Leoni. Leoni per via del logo sulle maglie, ma anche per la caparbietà e quello spirito combattivo che li porta ad affrontare anche ben altre battaglie, come il sostegno al compagno di squadra Nasi Manu costretto a sedute di chemioterapia. Hanno accettato allora di rasarsi i capelli - pardon, la criniera - e nella fase di riscaldamento delle ultime partite hanno indossato una maglietta speciale con una dedica altrettanto speciale. Tra Treviso e Glasgow l'arbitro donna, l'irlandese Joy Neville.
Protagonista tra gli italiani e "man of the match" il capitano Dean Budd, autore delle due mete con cui la Benetton ha totalizzato i 12 punti del primo tempo (1 su 2 le trasformazioni di Allan), contro i 14 degli scozzesi con marcature di Johnson e Horne, entrambe trasformate da Hastings. E' la meta di Steyn non trasformata da Allan, al 51', a portare ancora Treviso avanti. Gli ospiti hanno risposto con un piazzato di Hastings per il pareggio. Zampata della vittoria al 67' con Allan.

E ora nervi saldi e muscoli d'acciaio per inseguire i play off. Comunque una mezza vittoria di Pirro se, a livello internazionale, il rugby italiano rimedia solo bastonate. L'ingresso degli italiani in "Celtic", otto stagioni orsono, fu pensato proprio per diminuire il gap con i colossi del Vecchio Continente. E invece gli altri sono andati avanti, mentre gli azzurri continuano a registrare record negativi. Oggetto assai strano questo rugby.   
  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Animali in fila dal veterinario, l'attesa diventa una mostra

di Marco Pasqua