Rugby, Sei Nazioni: gli azzurrini fanno la storia a Treviso, Inghilterra battuta per la prima volta

Così gli azzurrini all'inno nazionale (Twitter)
di Christian Marchetti
4 Minuti di Lettura
Venerdì 11 Febbraio 2022, 23:20 - Ultimo aggiornamento: 12 Febbraio, 18:33

Ci sarebbero molti modi per iniziare questo articolo. Magari con un aggettivo: "eroici", o "leggendari", fossimo un filo più sentimentali persino "commoventi". Poi guardiamo meglio la foto che abbiamo messo a corredo e vi invitiamo semplicemente a guardare quelle facce, a godervele tutte quelle strepitose facce dell'Italia Under 20 di Massimo Brunello. Perché non le dimenticherete mai e - come si dice sui social - sarà la cosa più bella che vedrete prima di andare a dormire. Sono le facce di Mey, Pani, Passarella, Fusari, Lazzarin, Teneggi, Garbisi; del capitano Ferrari e ancora di Berlese, Odiase, Andreoli, Ortombina, Genovese, Frangini e Rizzoli. E ancora di Scramoncin, Bizzotto, Bernardinello, Rubinato, Cenedese, Tomaselli, Sante e Faroncelli. Tutti, ma proprio tutti li vogliamo citare quelli che passeranno alla storia come gli eroi di Monigo (Treviso), "quelli che nella notte dell'11 febbraio 2002 realizzarono l'impresa", battendo 6-0 e per la prima volta nella storia del Sei Nazioni giovanile i pari età dell'Inghilterra. L'Inghilterra che solo otto mesi fa, sul neutro di Cardiff, ha stradominato questo torneo ottenendo il Grande Slam. L'Inghilterra che, di diciassette edizioni del Sei Nazioni Under 20 (prima Under 21) ne ha vinte nove, con quattro, di quei Grande Slam. L'Inghilterra, diamine!

Al secondo turno del Sei Nazioni Under 20, e dopo la sconfitta con i francesi a Mont-de-Marsan, eccolo "il botto" di una delle Nazionali junior azzurre più attese di sempre. Delle quali si dice un gran bene e che è capace di prestare pedine fondamentali anche alla Maggiore di Kieran Crowley. Il 6-0 viene da due piazzati, al 7' e al 45', di Teneggi, il quale fallirà altri due calci del possibile +12 che toglierebbe il punto di bonus in classifica agli ospiti (i punti alla fine saranno 4-1 per gli italiani). Il 6-0 viene da una squadra incapace di cedere ai pronostici, che già dopo la prima manovra d'attacco e il primo calcio tra i pali mette in chiaro le cose: "Oggi non si passa". Partita in controllo e mischia superlativa, terza linea Ferrari-Berlese-Odiase in particolare, tra placcaggi e palloni portati avanti, e prima linea con un monumentale Genovese. Difesa persino eroica (eccolo qua, l'aggettivo) quando tra primo e secondo tempo insiste per restare in vantaggio, per poi incrementarlo.

Per gli inglesi c'è una meta giustamente annullata, al 17', al trequarti ala Bailey per un'ostruzione precedente. E poi l'indisciplina, gli errori, le ali francabollate da maglie azzurre, l'errore dalla piazzola di Benson al 53', infine la touche rubata dagli italiani a un "Amen" dallo scadere. Dall'altra parte l'Italia che soffre, ma controlla; costruisce, ma senza prendere rischi inutili. Tecnica e forza, attenzione massima e straordinari in difesa quando il primo placcaggio non è perfetto. Quando Tomaselli, a tempo scaduto, calcia fuori l'ultimo possesso per chiamare il triplice fischio dell'arbitro è il delirio. Boato a Treviso. E non solo lì. Ecco, guardatele quelle facce.

Il tabellino del match:

Treviso – Stadio Comunale di Monigo

Six Nations 2022 – Seconda Giornata 

Venerdì11 Febbraio 2022

ITALIA U20 v INGHILTERRA U20  6-0 (3-0)

Marcatori: PT  7’ cp Teneggi (3-0). ST 45’ cp Teneggi (6-0)

Italia U20: Mey (76’ Foroncelli); Pani, Passarella, Fusari (73’ Sante), Lazzarin; Teneggi, Garbisi (76’ Tomaselli); Ferrari (c) (67’ Rubinato), Berlese (58’ Cenedese), Odiase; Andreoli, Ortombina; Genovese, Frangini, Rizzoli

A disposizione: Scramoncin, Bizzotto, Berardinello, Rubinato, Cenedese, Tomaselli, Sante, Foroncelli


Inghilterra U20: Handy; Bailey (77’ Moore - HIA), Litchfield, Grayson, Moore (69’ Dawkins); Benson (62’ Johnson), Jones (62’ Edwards); Ilione (67’ Fisilau), Knight, Wardell; Lockett, Bell (45’ Rice); Summerfield (53’Hobson), Stewart (73’ Theobald-Thomas), Baxter (c) (73’ Dormer)
A disposizione:  Theobald-Thomas, Dormer, Hobson, Rice, Fisilau, Edwards, Johnson, Dawkins


Arbitro: Aurélie Groizeleau (FFR)


Cartellini: nessuno


Calciatori: Teneggi (ITA) 2/3; 


Note: serata tersa, terreno di gioco in ottime condizioni, spettatori 2500, sold-out rispetto alla capienza massima consentita dalle normative anti-Covid. Presente in tribuna l'ex CT Azzurro Conor O'Shea

Player of the Match: Genovese (ITA)

© RIPRODUZIONE RISERVATA