Il Sei Nazioni azzurro parte con gli Under 20: a Calwyn Bay per sfidare i Dragoni "baby"

Giovedì 30 Gennaio 2020 di Christian Marchetti
Flash-back a sette mesi fa, Mondiali di categoria in Argentina: Galles sesto, Italia nona, ma senza incontrarsi. Aggiungiamo altri quattro mesi e siamo al Sei Nazioni scorso: Galles quarto, Italia quinta e un brutto 12-42 buscato dagli Azzurrini a Mantova. Per i Dragoni Junior ventun punti per tempo, tre delle sei mete dei Rossi a firma di Basham; per gli italiani, una segnatura di Mba e un'altra di Trulla, trasformata dallo stesso Trulla, nell'ultimo quarto di gara.

Fortunatamente, nel rugby Under 20 voltare pagina è meno difficile che altrove ed è quanto ha in testa la "Giovine Italia" di Fabio Roselli, chiamata da subito a un Sei Nazioni importante. Il torneo più bello, ma stavolta anche banco di prova in vista del Mondiale dei giovani che proprio il nostro Paese ospiterà. Quella di Paolo Garbisi e compagni sarà la rappresentativa azzurra che aprirà la triplice trasferta in questa prima giornata di Sei Nazioni. Lo farà a Colwyn Bay, Stadiwm Zip World, domani (31 gennaio) alle 20.35 italiane (non è prevista copertura tv ma state in allerta sulla pagina Facebook della Federugby perché non si sa mai). 

Il tecnico romano ha scelto di schierare Trulla estremo, con Lai e Mba alle ali, Mori (Federico, nipote dell'ostacolista Fabrizio) e Bertaccini ai centri. In mediana coppia Garbisi-Varney. Poi la mischia: Cannone, Zuliani, Maurizi, la terza linea; Zamboni e Favretto, la seconda; Alongi, Lucchesi e Drudi, la prima.
Mix, come si dice in questi casi, di esperienza nella categoria e diverse facce nuove. Lavori in corso ma anche tanta voglia di mettersi in luce. Il primo bilancio lo avremo all'80° del match di Colwyn Bay. 

Questa la formazione dell'Italia Under 20:

15 Jacopo TRULLA (Kawasaki Robot Calvisano)
14 Cristian LAI (7 Fradis Rugby)
13 Federico MORI (Kawasaki Robot Calvisano)
12 Giulio BERTACCINI (Valorugby Emilia)
11 Michel MBA (Fiamme Oro Rugby)
10 Paolo GARBISI (Argos Petrarca) - capitano
9 Stephen VARNEY (Gloucester Rugby)
8 Lorenzo CANNONE (Florentia Rugby)
7 Manuel ZULIANI (Rugby Paese)
6 Angelo MAURIZI (Polisportiva L’Aquila Rugby)
5 Andrea ZAMBONIN (Rangers Vicenza)
4 Riccardo FAVRETTO (Mogliano Rugby 1969)
3 Filippo ALONGI (Mogliano Rugby 1969)
2 Gianmarco LUCCHESI (Lions Amaranto)
1 Matteo DRUDI (Frascati Rugby Club 2015)
 
A disposizione
16 Matteo BALDELLI (Cavalieri Union)
17 Lorenzo MICHELINI (Kawasaki Robot Calvisano)
18 Ion NECULAI (Cavalieri Union)
19 Nathanel PANOZZO (Argos Petrarca)
20 Luca ANDREANI (Bassa Bresciana Leno)
21 Manfredi ALBANESE (S.S. Lazio Rugby 1927)
22 Mattia FERRARIN (Udine Rugby)
23 Michele BRIGHETTI (Accademia Nazionale Ivan Francescato) Ultimo aggiornamento: 21:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Che cosa fa litigare i negozianti e i padroni dei cani

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma