Sei Nazioni, l'Inghilterra vince la Calcutta Cup nel tempaccio di Murrayfield

Sabato 8 Febbraio 2020 di Christian Marchetti
Dopo tre anni, l'Inghilterra torna a sollevare la Calcutta Cup. Nell'inferno di Murrayfield, la squadra di Eddie Jones s'impone 13-6 sulla Scozia e cancella la sconfitta del 2018 e il pareggio del 2019. Risultati che avevano mantenuto il più antico trofeo del rugby nella bacheca degli Highlanders.  
Su Edimburgo pioggia e vento forte che tira contro l'Inghilterra. Ne fa le spese soprattutto Farrell, che non capitalizza il primo piazzato all'8', il terzo alla mezz'ora e un drop (complimenti per il coraggio) a fine primo tempo. Gli unici punti, allora, all'11', mentre la Scozia deve fare i conti con l'eccessiva indisciplina in ruck. Tutto ciò mentre il match vive di un gran ritmo nonostante il tempo da lupi e gli errori nel gioco al piede del mediano di mischia inglese Heinz - osservato speciale in patria poiché in staffetta con Youngs - e gli avanti in maglia bianca si superano sui punti d'incontro, lì dove infuria la battaglia. Comunque sia, all'intervallo si va su un "calcistico" 0-3.
La Scozia ritorna in campo infischiandosene allegramente del vento contrario. Riparte a mille e Murrayfield è tutto un fremito. Specie quando il lipidico pilone Southerland trova un intervallo nella linea e ci si butta dentro per una corsa alla Bolt. Gli Highlanders spingono, calano l'assedio nella ventidue avversaria e sgraffignano anche tre punti con Hastings (applaudito dal papà, la leggenda con le scarpe Gavin che faceva "più o meno" lo stesso ai suoi tempi. Poco lontano, in tribuna, anche John "Squalo Bianco" Jeffrey) e al 46' è pareggio. I calci di alleggerimento inglesi, intanto, sembrano quelli degli scozzesi del primo tempo: tantissima fatica per risalire il campo. Quanto ai piazzati, prosegue la giornataccia di Farrell, che al 66' rimedia il suo terzo errore dalla piazzola. Poco dopo però, per gli uomini di Eddie Jones, arriva la meta. Stuart Hogg pasticcia per annullare l'ovale nella sua area di meta e, per il capitano scozzese, è il secondo erroraccio dopo la meta divorata contro l'Irlanda una settimana fa. Il TMO non assegna la meta a Joseph arrivato come un fulmine a schiacciare, ma è comunque mischia ai cinque metri per gli ospiti. Sugli sviluppi, la meta di Genge che spacca la partita a dieci minuti dal termine. Farrell trasforma e, al 77', ne mette altri tre per il +10. Il piazzato di Hastings al 78' vale quantomeno il bonus difensivo per i suoi. La Calcutta Cup, intanto, torna in Inghilterra.
Classifica del Sei Nazioni dopo la seconda giornata e in attesa di Francia-Italia: Irlanda 9, Galles e Inghilterra 5, Francia 4, Scozia 2, Italia 0.

8' - cpS Farrell 0-0
11' - cp Farrell 0-3
27' - cpS Farrell 0-3
39' - dS Farrell 0-3
---
46' - cp Hastings 3-3
66' - cpS Farrell 3-3 
70' - m Genge 3-8
70' - tr Farrell 3-10
77' - cp Farrell 3-13
78' - cp Hastings 6-13 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Che cosa fa litigare i negozianti e i padroni dei cani

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma