Mondiali, Galles ok ma fa tanta fatica contro le Fiji, la Scozia avvisa il Giappone

Mercoledì 9 Ottobre 2019 di Christian Marchetti
Ebbene no, quando Galles e Fiji si scontrano in occasione di una Coppa del Mondo non è mai una partita come le altre. Pertanto spettacolo a Oita e 29-17 per il Galles. Di contro, un Ko fin troppo severo per gli Isolani. Normale amministrazione per quanto riguarda la già eliminata Argentina, che a Kumagaya regola 47-17 gli Stati Uniti pur subendo tre mete e la Scozia, che asfalta sì la Russia per 61-0 a Shizuoka, ma che in testa ha soltanto il match col Giappone padrone di casa di domenica 13 ottobre, a Yokohama. In pratica, un "ottavo di finale" in piena regola.

La diciassettesima giornata del Mondiale nipponico parte proprio coi Pumas. Senza più nulla da chiedere a questa manifestazione se non la qualificazione a Francia 2023 (obiettivo minimo che certo non può mandare in sollucchero una grande di tal lignaggio), gli uomini di Ledesma chiudono la pool C con una vittoria da cinque punti. Sette le mete: di Sanchez, Tuculet (2), Mallia (idem), De La Fuente e Gertranou. Sei le trasformazioni, con Sanchez (5) e Urdapilleta. Per le Eagles, doppietta di Scully e una firma di Lasike, solo quest'ultima trasformata da MacGinty.

Ancora più semplice il cammino della Scozia, con George Horne e Adam Hastings incontenibili. Il primo passa tre volte oltre la linea in poco più di mezz'ora; l'altro monopolizza il primo tempo, segnando due mete e trasformando sia le sue che la prima marcatura di Horne. L'apertura degli Highlanders, in tutto, mette a segno otto trasformazioni su nove. Alla scorpacciata scottish si aggiungono Turner, Seymour, Barclay e McInally. Missione compiuta: terzo posto del girone A blindato (10 punti, dietro a Giappone 14 e Irlanda 11) e ora sotto con i Brave Blossom. O Samurai, nei momenti che contano.

Dicevamo di Galles-Fiji. Gran ritmo e festival dei cartellini gialli: ben quattro salomonicamente ripartiti. Ma i due degli Isolani sono quelli a pesare di più sull'economia della partita, visto che i Flying Fijians partono alla grande, passano due volte con Tuisova e Murimurivalu (10-0: il piede di Volavola, al solito, s'inceppa) e si vedono una meta annullata dal Tmo, il quale contestualmente suggerisce anche il giallo per il gallese Owens. Josh Adams è l'eroe di giornata: è lui, con la squadra ad approfittare delle espulsioni temporanee di Cuvabati (17') e Kunatani (28') a segnare le due mete che portano al sorpasso dei Dragoni. Con le conversioni di Biggar siamo infatti 14-10 per i rossi. Se il primo tempo è bello, il secondo è bellissimo e ricco di emozioni. C'è il giallo a James Davies e ci sono anche una segnatura annullata e soprattutto la meta di punizione in favore dei fijiani per una scorrettezza gallese sugli avanti avversari, che tracimano (14-17). Al 56', terribile scontro tra i Dragoni Biggar e Liam Williams che si precipitano su un pallone alto. Al primo si spengono per un attimo le lampadine ed è costretto a lasciare il posto a Patchell, che poco dopo segna il calcio del 17-17. Adams, sempre lui, al 60' segna la meta del 22-17 non trasformata da Patchell. Le Fiji si scatenano e macinano possesso di qualità, aumentando ulteriormente il ritmo. Eppure, quando il Galles rialza la testa e torna nella metà campo avversaria, al 68', Gareth Davies apparecchia la meta del bonus per Liam Williams (29-17). Il colpo di grazia.

Venerdì 11 ottobre il prossimo match: Australia-Georgia a Shizuoka. I Wallabies devono tornare al primo posto della pool D proprio davanti a Galles (attualmente primo a 14 punti) e Fiji (terze, 7). I Dragoni hanno tuttavia un'altra partita domenica con la Georgia.               

IL PALINSESTO DELLA RAI

12 ottobre – Nuova Zelanda - Italia – Ore 6:35 (Rai2)
12 ottobre – Inghilterra - Francia – Ore 10 (RaiSport + HD)
19 ottobre – Quarti di finale – Ore 9 (RaiSport + HD)
19 ottobre – Quarti di finale – Ore 12:05 (RaiSport + HD)
20 ottobre – Quarti di finale – Ore 9 (RaiSport + HD)
20 ottobre – Quarti di finale – Ore 12:05 (RaiSport + HD)
26 ottobre – Semifinale – Ore 9:50 (RaiSport + HD)
27 ottobre – Semifinale – Ore 9:50 (RaiSport + HD)
1 novembre – Finale 3/4 posto – Ore 9:50 (RaiSport + HD)
2 novembre – Finale – Ore 9:50 (RaiSport + HD)


RISULTATI

Fase preliminare 
1 Ven 20 Sett A Giappone - Russia 30-10 Tokyo Stadium
2 Sab 21 Sett D Australia - Fiji 39-21 Sapporo Dome
3 Sab 21 Sett C Francia - Argentina 23-21 Tokyo Stadium
4 Sab 21 Sett B Nuova Zelanda - Sudafrica 23-13 International Stadium Yokohama
5 Dom 22 Set B Italia - Namibia 47-22 Hanazono Rugby Stadium
6 Dom 22 Sett A Irlanda - Scozia 27-3 International Stadium Yokohama
7 Dom 22 Sett C Inghilterra - Tonga 35-3 Sapporo Dome
8 Lun 23 Sett D Galles - Georgia 43-14 City of Toyota Stadium
9 Mar 24 Sett A Russia - Samoa 9-34 Kumagaya Rugby Stadium
10 Merc 25 Sett D Fiji - Uruguay 27-30 Kamaishi Recovery Memorial Stadium
11 Gio 26 Sett B Italia - Canada 48-7 Fukuoka Hakatanomori Stadium
12 Gio 26 Sett C Inghilterra - Stati Uniti 45-7 Kobe Misaki Stadium
13 Sab 28 Sett C Argentina - Tonga 28-12 Hanazono Rugby Stadium
14 Sab 28 Sett A Giappone - Irlanda 19-12 Shizuoka Stadium Ecopa
15 Sab. 28 Sett B Sudafrica - Namibia 57-3 City of Toyota Stadium
16 Dom 29 Sett D Georgia - Uruguay 33-7 Kumagaya Rugby Stadium
17 Dom 29 Sett D Australia - Galles 25-29 Tokyo Stadium
18 Lun 30 Sett A Scozia - Samoa 34-0 Kobe Misaki Stadium
19 Mer 2 Ott C Francia - Stati Uniti 33-9 Fukuoka Hakatanomori Stadium
20 Mer 2 Ott B Nuova Zelanda - Canada 63-0 Oita Stadium
21 Gio 3 Ott D Georgia - Fiji 10-45 Hanazono Rugby Stadium
22 Gio 3 Ott A Irlanda - Russia 35-0 Kobe Misaki Stadium
23 Ven 4 Ott B Sudafrica - Italia 49-3 Shizuoka Stadium Ecopa
24 Sab 5 Ott D Australia - Uruguay 45-10 Oita Stadium
25 Sab 5 Ott C Inghilterra - Argentina 39-10 Tokyo Stadium
26 Sab 5 Ott A Giappone - Samoa 38-19 City of Toyota Stadium
27 Dom 6 Ott B Nuova Zelanda - Namibia 71-9 Tokyo Stadium
28 Dom 6 Ott C Francia - Tonga 23-21 Kumamoto Stadium
29 Mar 8 Ott B Sudafrica - Canada 66-7 Kobe Misaki Stadium
30 Mer 9 Ott C Argentina - Stati Uniti 47-17 Kumagaya Rugby Stadium
31 Mer 9 Ott A Scozia - Russia 61-0 Shizuoka Stadium Ecopa
32 Mer 9 Ott D Galles - Fiji 29-17 Oita Stadium
33 Ven 11 Ott D Australia - Georgia 12:15 Shizuoka Stadium Ecopa
34 Sab 12 Ott B Nuova Zelanda - Italia 6:45 City of Toyota Stadium
35 Sab 12 Ott C Inghilterra - Francia 10:15 International Stadium Yokohama
36 Sab 12 Ott A Irlanda - Samoa 12:45 Fukuoka Hakatanomori Stadium
37 Dom 13 Ott B Namibia - Canada 5:15 Kamaishi Recovery Memorial Stadium
38 Dom 13 Ott C Stati Uniti - Tonga 7:45 Hanazono Rugby Stadium
39 Dom 13 Ott D Galles - Uruguay 10:15 Kumamoto Stadium
40 Dom 13 Ott A Giappone - Scozia 12:45 International Stadium Yokohama

CLASSIFICHE
(Tra parentesi la differenza punti)

Pool A: Giappone 14 (+46), Irlanda 11 (+52), Scozia 10 (+71), Samoa 5 (-28), Russia* 0 (-141). *una partita in più. 
Pool B: Sudafrica* 15 (+149), Nuova Zelanda 14 (+135), ITALIA 10 (+20), Namibia 0 (-141), Canada 0 (-163). *una partita in più.
Pool C: Inghilterra 15 (+99), Francia 13 (+28), Argentina* 11 (+15), Tonga 1 (-50), Stati Uniti 0 (-92). *una partita in più.
Pool D: Galles 14 (+45), Australia 11 (+49), Fiji* 7 (+2), Georgia 5 (-38), Uruguay 4 (-58). *una partita in più.


Quarti di Finale 
41 Sab 19 Ott – QF1: 1 Pool C - 2 Pool D 9:15 Oita Stadium
42 Sab 19 Ott – QF2: 1 Pool B - 2 Pool A 12:15 Tokyo Stadium
43 Dom 20 Ott – QF3: 1 Pool - 2 Pool C 9:15 Oita Stadium
44 Dom 20 Ott – QF4: 1 Pool - 2 Pool B 12:15 Tokyo Stadium

Semifinali 
45 Sab 26 Ott – SF1:  QF1 - QF2 10:00 International Stadium Yokohama
46 Dom 27 Ott – SF2: QF3 - QF4 10:00 International Stadium Yokohama

Finali
47 Ven 1 Nov – Finale terzo posto 10:00 Tokyo Stadium
48 Sab 2 Nov – Finale 10:00 International Stadium Yokohama Ultimo aggiornamento: 16:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La doppia vita dei prof? Basta andare sui social

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma