Rugby, l'Italia perde il capitano Parisse per sfida dell'anno contro la Georgia sabato a Firenze

Giovedì 8 Novembre 2018 di Paolo Ricci Bitti
L'Italia del rugby perde il capitano Sergio Parisse, il suo talismano più potente, alla vigilia della sfida dell'anno contro la Georgia sabato alle 15 al Franchi di Firenze. Tradito da un polpaccio, il 33enne veterano di 134 battaglie in azzurro, alla sedicesima stagione in nazionaleo, ha dovuto rinunciare alla convocazione proprio per il match più atteso in questi ultimi durante i quali i georgiani hanno più volte bussato alle porte della federazione ovale per chiedere spazio nel rugby che conta, a cominciare dal Sei Nazioni. Non che chiedano esplicitamente il posto dell'Italia - anche un improbabilissimo allargamento a 7 o a 8 sarebbe da loro gradito - ma certo chi vuole soffiare sul fuoco della polemica fa presto a fare paragoni fra le ultime tre stagioni senza successi degli italiani nel Torneo e la crescita vertiginosa della Georgia che ha persino sorpassato di un gradino gli azzurri nel ranking mondiale. 
In realtà l'Italia è 14a perché affronta sempre - sempre - nazionali più forti, mentre la Georgia è 13a perché affronta sempre - sempre - nazionali più deboli. Ma tant'è: non ci sono sono storie, anche senza Parisse contro i georgiani bisogna vincere. Com'è vero e giusto che ai georgiani vadano offerte più occasioni di confronto con le nazionali di prima fascia.  

Così Conor O'Shea, per il Cattolica Assocurazioni test match che sarà trasmesso in diretta da DMax, ha pescato cinque elementi dal XV prevedibilmente travolto dall'Irlanda sabato scorso a Chicago: Mattia Bellini all'ala, Michele Campagnaro come centro, Tito Tebaldi numero 9, Abraham Steyn in terza linea spostato a numero otto per coprire il buco di Parisse, e Luca Sperandio estremo. Dal primo minuto si rivedono il capitano delle Zebre Tommaso Castello, che farà coppia con Campagnaro e sull'ala Tommaso Benvenuti. Mediana tutta del Benetton Treviso con Tommaso Allan numero 10 accanto a Tebaldi. In terza linea Jake Polledri e Sebastian Negri affiancheranno Steyn. Seconda linea anche questa targata Benetton, con Dean Budd e Alessandro Zanni dal primo minuto. In prima linea per sfidare la rocciosa mischia georgiana O'Shea si affida a Simone Ferrari, Leonardo Ghiraldini (nuovamente capitano) e Andrea Lovotti.

Cattolica Assicurazioni Test Match
Italia-Georgia
Firenze, Stadio Franchi, ore 15 (diretta DMax)
Italia: 15 Luca Sperandio, 14 Tommaso Benvenuti, 13 Michele Campagnaro, 12 Tommaso Castello, 11 Mattia Bellini, 10 Tommaso Allan, 9 Tito Tebaldi, 8 Abraham Jurgens Steyn, 7 Jake Polledri, 6 Sebastian Negri, 5 Dean Budd, 4 Alessandro Zanni, 3 Simone Ferrari, 2 Leonardo Ghiraldini (cap.), 1 Andrea Lovotti
A disp. 16 Luca Bigi, 17 Cherif Traorè, 18 Tiziano Pasquali, 19 Marco Fuser, 20 Johan Meyer, 21 Guglielmo Palazzani, 22 Carlo Canna, 23 Luca Morisi
All. Conor O'Shea

Georgia: 15 Soso Matiashvili, 14 Giorgi Koshadze, 13 Merab Sharikadze (c), 12 Tamaz Mtchedlidze, 11 Zurab Dzneladze, 10 Lasha Khmaladze, 9 Vasil Lobzhanidze, 8 Beka Gorgadze, 7 Giorgi Tsutskiridze, 6 Otar Giorgadze, 5 Lasha Lomidze, 4 Nodar Tcheishvili, 3 Dudu Kubriashvili, 2 Jaba Bregvadze, 1 Mikheil Nariashvili
A disp. 16 Shalva Mamukashvili, 17 Zurab Zhvania, 18 Levan Chilachava, 19 Shalva Sutiashvili, 20 Beka Bitsadze, 21 Gela Aprasidze, 22 Lasha Malaghuradze, 23 Giorgi Kveseladze
All. Milton Haig

Arbitro: Glen Jackson (Nuova Zelanda)
TMO: Graham Hughes (Inghilterra)



  Ultimo aggiornamento: 9 Novembre, 17:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Mattia 15 anni e un sogno Diventare arbitro di calcio

di Mimmo Ferretti