L'Irlanda annulla la Scozia a Yokohama, l'Inghilterra supera Tonga, il Galles scalda i motori Guida tv e streaming

Domenica 22 Settembre 2019 di Christian Marchetti
L'Italia inventa la vittoria del "Sì, però..." ed è gustoso scherzare tra amici guardando la classifica della Pool B: Italia prima, All Blacks secondi, Sudafrica quarto. L'Irlanda ottiene un successo dal sapore di Vecchio Continente e dimostra di avere più birra (metaforica, of course) degli scozzesi. L'Inghilterra ne segna 35 e fa riempire il taccuino degli appunti di Francia e, soprattutto, Argentina. Sintetizziamo così la terza giornata del Mondiale giapponese.

Dell'Italia abbiamo parlato qui. Quanto all'Irlanda, la spallata alla Scozia, il 27-3 in quel di Yokohama, è materiale puro per gli ottimisti: 5 punti in classifica e avanti il prossimo. Mete di Ryan, Best (solito ariete quando gli avanti ruminano sotto i pali), Furlong e Conway. Trasformazioni di Sexton (che gioca un'ora) e Murray. Più 3 dalla piazzola con Carty. Highlanders sul tabellino solo al 20' con il piazzato di Laidlaw.

Reduce dai 92 buscati con gli All Blacks, Tonga limita più o meno i danni con l'Inghilterra. Il XV della Rosa, difatti, fa 35-3 con le due mete di Tuilagi e una a testa per George e Cowan-Dickie. Tre trasformazioni su quattro, più tre piazzati, per Farrell. Per Tonga un calcio di Takulua, che ha anche aperto la lista dei marcatori.

Domani, lunedì 23, al Toyota Stadium debutterà il Galles. Tra le favorite al successo finale, sebbene zavorrata dal caso Howley di cui vi abbiamo parlato qui. La truppa di Warren Gatland, questi coadiuvato dal "nuovo arrivato" Stephen Jones, se la vedrà alle 12.15 italiane con la Georgia, quest'ultima come sempre intenzionata a dimostrare di valere il Sei Nazioni. Beh, come esame non è davvero male. Il match potrà essere seguito su www.rugbyworldcup.com. Il Mondiale tornerà infatti in Rai giovedì, con Italia-Canada.
   

IL PALINSESTO DELLA RAI

26 settembre – Italia - Canada – Ore 9:35 (Rai2)
29 settembre – Australia - Galles – Differita ore 17:20 (RaiSport + HD)
4 ottobre – Sudafrica - Italia – Ore 11:35 (Rai2)
5 ottobre – Inghilterra - Argentina – Ore 9:45 (RaiSport + HD)
12 ottobre – Nuova Zelanda - Italia – Ore 6:35 (Rai2)
12 ottobre – Inghilterra - Francia – Ore 10 (RaiSport + HD)
19 ottobre – Quarti di finale – Ore 9 (RaiSport + HD)
19 ottobre – Quarti di finale – Ore 12:05 (RaiSport + HD)
20 ottobre – Quarti di finale – Ore 9 (RaiSport + HD)
20 ottobre – Quarti di finale – Ore 12:05 (RaiSport + HD)
26 ottobre – Semifinale – Ore 9:50 (RaiSport + HD)
27 ottobre – Semifinale – Ore 9:50 (RaiSport + HD)
1 novembre – Finale 3/4 posto – Ore 9:50 (RaiSport + HD)
2 novembre – Finale – Ore 9:50 (RaiSport + HD)


RISULTATI

Fase preliminare 
1 Ven 20 Sett A Giappone - Russia 30-10 Tokyo Stadium
2 Sab 21 Sett D Australia - Fiji 39-21 Sapporo Dome
3 Sab 21 Sett C Francia - Argentina 23-21 Tokyo Stadium
4 Sab 21 Sett B Nuova Zelanda - Sudafrica 23-13 International Stadium Yokohama
5 Dom 22 Set B Italia - Namibia 47-22 Hanazono Rugby Stadium
6 Dom 22 Sett A Irlanda - Scozia 27-3 International Stadium Yokohama
7 Dom 22 Sett C Inghilterra - Tonga 35-3 Sapporo Dome
8 Lun 23 Sett D Galles - Georgia 12:15 City of Toyota Stadium
9 Mar 24 Sett A Russia - Samoa 12:15 Kumagaya Rugby Stadium
10 Merc 25 Sett D Fiji - Uruguay 7:15 Kamaishi Recovery Memorial Stadium
11 Gio 26 Sett B Italia - Canada 9:45 Fukuoka Hakatanomori Stadium
12 Gio 26 Sett C Inghilterra - Stati Uniti 12:45 Kobe Misaki Stadium
13 Sab 28 Sett C Argentina - Tonga 6:45 Hanazono Rugby Stadium
14 Sab 28 Sett A Giappone - Irlanda 9:15 Shizuoka Stadium Ecopa
15 Sab. 28 Sett B Sudafrica - Namibia 11:45 City of Toyota Stadium
16 Dom 29 Sett D Georgia - Uruguay 7:15 Kumagaya Rugby Stadium
17 Dom 29 Sett D Australia - Galles 9:45 Tokyo Stadium
18 Lun 30 Sett A Scozia - Samoa 12:15 Kobe Misaki Stadium
19 Mer 2 Ott C Francia - Stati Uniti 9:45 Fukuoka Hakatanomori Stadium
20 Mer 2 Ott B Nuova Zelanda - Canada 12:15 Oita Stadium
21 Gio 3 Ott D Georgia - Fiji 7:15 Hanazono Rugby Stadium
22 Gio 3 Ott A Irlanda - Russia 12:15 Kobe Misaki Stadium
23 Ven 4 Ott B Sudafrica - Italia 11:45 Shizuoka Stadium Ecopa
24 Sab 5 Ott D Australia - Uruguay 7:15 Oita Stadium
25 Sab 5 Ott C Inghilterra - Argentina 10:00 Tokyo Stadium
26 Sab 5 Ott A Giappone - Samoa 12:30 City of Toyota Stadium
27 Dom 6 Ott B Nuova Zelanda - Namibia 6:45 Tokyo Stadium
28 Dom 6 Ott C Francia - Tonga 9:45 Kumamoto Stadium
29 Mar 8 Ott B Sudafrica - Canada 12:15 Kobe Misaki Stadium
30 Mer 9 Ott C Argentina - Stati Uniti 6:45 Kumagaya Rugby Stadium
31 Mer 9 Ott A Scozia - Russia 9:15 Shizuoka Stadium Ecopa
32 Mer 9 Ott D Galles - Fiji 11:45 Oita Stadium
33 Ven 11 Ott D Australia - Georgia 12:15 Shizuoka Stadium Ecopa
34 Sab 12 Ott B Nuova Zelanda - Italia 6:45 City of Toyota Stadium
35 Sab 12 Ott C Inghilterra - Francia 10:15 International Stadium Yokohama
36 Sab 12 Ott A Irlanda - Samoa 12:45 Fukuoka Hakatanomori Stadium
37 Dom 13 Ott B Namibia - Canada 5:15 Kamaishi Recovery Memorial Stadium
38 Dom 13 Ott C Stati Uniti - Tonga 7:45 Hanazono Rugby Stadium
39 Dom 13 Ott D Galles - Uruguay 10:15 Kumamoto Stadium
40 Dom 13 Ott A Giappone - Scozia 12:45 International Stadium Yokohama

CLASSIFICHE
(Tra parentesi la differenza punti)

Pool A: Irlanda 5 (+24), Giappone 5 (+20), Samoa 0, Russia 0 (-20), Scozia 0 (-24).
Pool B: ITALIA 5 (+25), Nuova Zelanda 4 (+10), Canada 0, Sudafrica 0 (-10), Namibia 0 (-25).
Pool C: Inghilterra 5 (+32), Francia 4 (+2), Stati Uniti 0, Argentina 1 (-2), Tonga 0 (-32).
Pool D: Australia 5 (+18), Galles 0, Georgia 0, Uruguay 0, Figi 0 (-18).


Quarti di Finale 
41 Sab 19 Ott – QF1: 1 Pool C - 2 Pool D 9:15 Oita Stadium
42 Sab 19 Ott – QF2: 1 Pool B - 2 Pool A 12:15 Tokyo Stadium
43 Dom 20 Ott – QF3: 1 Pool - 2 Pool C 9:15 Oita Stadium
44 Dom 20 Ott – QF4: 1 Pool - 2 Pool B 12:15 Tokyo Stadium

Semifinali 
45 Sab 26 Ott – SF1:  QF1 - QF2 10:00 International Stadium Yokohama
46 Dom 27 Ott – SF2: QF3 - QF4 10:00 International Stadium Yokohama

Finali
47 Ven 1 Nov – Finale terzo posto 10:00 Tokyo Stadium
48 Sab 2 Nov – Finale 10:00 International Stadium Yokohama © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Chiamare il 112 svedese e scoprire che è peggio di quello di Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma