Rugby, il neo ct Smith lancia Cannone e Zilocchi per reggere l'urto contro il Galles campione in carica Video

Rugby, il neo ct Smith lancia Cannone e Zilocchi per reggere l'urto contro il Galles campione in carica Video
3 Minuti di Lettura
Giovedì 30 Gennaio 2020, 16:42 - Ultimo aggiornamento: 21:55

Contro il Galles campione in carica del Sei Nazioni ecco un debuttante non allo sbaraglio, il marmoreo colosso fiorentino Niccolò Cannone, 21 anni e 125 chili di seconda linea, e una quasi matricola quale Giosué Zilocchi, 23 anni, appena due caps, per dare poderose fondamenta alla mischia azzurra, retta da quella pietra angolare che è il pilone destro. Senza dimenticare il ritorno della freccia padovana Leonardo Sarto all'ala.

Non mancano le sorprese nel cilindro del neo ct Franco Smith che ha ufficializzato la formazione che sabato alle 14.15 locali (15.15 italiane) affronterà i Dragoni al Principality Stadium di Cardiff nel match d’esordio del Guinness Sei Nazioni 2020,  in diretta su Dmax, canale 52 del digitale terrestre. Il tentativo, oltre il limite della fantascienza, è quello di interrompere la via crucis di 22 sconfitte di fila. Peraltro a Cardiff l'Italia non ha mai vinto, solo un pareggio nel 2006, quando alcuni degli azzurri non avevano ancora cominciato a giocare.

Smith comunque dà una prima svolta tattica alla nazionale introducendo una doppia apertura per avere più opzioni in attacco.  Confermato il meticoloso Allan, saldamente ancorato alla maglia numero 10, piazza fra i centri l'estroso Canna, a volte davvero imprevedibile quando orchestra il gioco da mediano di apertura, ovvero fin da quando ha cominciaato a giocare. Scenario interessante se la difesa garantirà comunque la necessaria tenuta, il che non è facile visto che anche il Galles varia sul tema spostando al centro la rinocerontesca ala North.

Il triangolo allargato è tutto padovano con Matteo Minozzi estremo e sulle ali Mattia Bellini e Leonardo Sarto, che torna a vestire la maglia dell’Italia dopo poco più di due anni dall’ultima presenza in maglia azzurra, datata 18 novembre 2017.




Coppia di centri inedita formata da Carlo Canna e Luca Morisi che collezioneranno rispettivamente 40 e 30 caps con Italrugby nel prossimo match: per il trequarti beneventano, nato e cresciuto come mediano di apertura,  un esordio all'insegna dell'avventura. L'iniziativa, si sa, non gli manca. Confermate la mediana e le terze linee che se la sono cavata bene nel secondo match della Rugby World Cup in Giappone contro il Canada, con Braley che affiancherà Allan, mentre il numero 8 Steyn sarà affiancato da Negri e Polledri.

 In seconda linea accanto ad Alessandro Zanni – che toccherà quota 118 caps, a una lunghezza da Castrogiovanni, terzo Azzurro più presente di sempre – troverà spazio l’esordiente Niccolò Cannone, unico atleta del Peroni TOP12 (la serie A, insomma) nel gruppo. Prima linea tutta di marca Zebre con Zilocchi e Lovotti che giocheranno ai lati di Luca Bigi, al suo primo cap da capitano della Nazionale.

In panchina pronti  a dare peso e freschezza Zani, Fischetti – a caccia del suo primo cap con la maglia dell’Italia dopo l’annullamento del match contro la Nuova Zelanda nell’ultima RWC– Riccioni, Budd, Lazzaroni, Licata – questi ultimi due al rientro dopo il Test Match giocato contro l’Irlanda nell’agosto 2019 – Palazzani e Hayward.

“Abbiamo lavorato tanto in questi giorni, dentro e fuori dal campo, in piena sinergia con tutto lo staff e i giocatori. Conosciamo le nostre potenzialità e cosa possiamo dare. Ho fiducia nella squadra e non vedo l’ora di vederli in campo contro il Galles” ha dichiarato Franco Smith.

Federico Ruzza, Tommaso Benvenuti, Edoardo Padovani e Giulio Bisegni tornano intanto in casa.Questa la formazione annunciata:

15 Matteo MINOZZI (Wasps Rugby, 16 caps)*
14 Leonardo SARTO (Benetton Rugby 34 caps)*
13 Luca MORISI (Benetton Rugby, 29 caps)*
12 Carlo CANNA (Zebre Rugby Club, 39 caps)
11 Mattia BELLINI (Zebre Rugby Club, 22 caps)
10 Tommaso ALLAN (Benetton Rugby, 54 caps)
9 Callum BRALEY (Gloucester Rugby, 5 caps)
8 Abraham STEYN (Benetton Rugby, 36 caps)
7 Sebastian NEGRI (Benetton Rugby, 22 caps)
6 Jake POLLEDRI (Gloucester Rugby, 13 caps)
5 Niccolò CANNONE (Argos Petrarca Rugby/Benetton Rugby, esordiente)*
4 Alessandro ZANNI (Benetton Rugby, 117 caps)
3 Giosuè ZILOCCHI (Zebre Rugby Club, 2 caps)*
2 Luca BIGI (Zebre Rugby Club, 24 caps) - capitano
1 Andrea LOVOTTI (Zebre Rugby Club, 40 caps)*
 
A disposizione:
16 Federico ZANI (Benetton Rugby 13 caps)
17 Danilo FISCHETTI (Zebre Rugby Club, esordiente)*
18 Marco RICCIONI (Benetton Rugby, 7 caps)*
19 Dean BUDD (Benetton Rugby, 26 caps)
20 Marco LAZZARONI (Benetton Rugby, 4 caps)*
21 Giovanni LICATA (Zebre Rugby Club, 8 caps)*
22 Guglielmo PALAZZANI (Zebre Rugby Club, 36 caps)
23 Jayden HAYWARD (Benetton Rugby, 23 caps)
 
*membro dell’Accademia FIR “Ivan Francescato”

© RIPRODUZIONE RISERVATA