Rugby, il Galles risorge e in 15 contro 14 per 65 minuti supera a fatica l'Irlanda

Domenica 7 Febbraio 2021 di Christian Marchetti
Rugby, il Galles risorge e in 15 contro 14 per 65 minuti supera a fatica l'Irlanda

In superiorità numerica per più di un'ora, ma anche una fatica bestiale per ritrovarsi e portare la partita a casa e approfittando alla fine di un errore marchiano. Comunque sia, il Galles di Wayne Pivac festeggia e fa suo il posticipo domenicale del primo turno del Sei Nazioni 2021, battendo l'Irlanda 21-16 al Principality Stadium di Cardiff. Laddove esce però a testa alta l'Irlanda di Andy Farrell, che dopo aver perso O'Mahony al 14' mette sotto la difesa dei padroni di casa per larghi tratti. Sebbene sia assolutamente da dimenticare la gestione dell'ultimissimo possesso.

Una serie di calci tattici caratterizza un inizio incolore. Al 5', il gallese Halfpenny trova comunque 3 punti dalla piazzola. Ma è al quarto d'ora che arriva la svolta: O'Mahony entra di spalla sulla testa di Francis in un raggruppamento, busca giustamente il rosso e l'Irlanda si ritrova in 14. Con l'uomo in meno, gli ospiti subiscono dapprima il raddoppio di Halfpenny, ma poi prendono a martellare con le solite, interminabili sequenze d'attacco. Il piede di Sexton ristabilisce la parità e, poco prima dell'intervallo, da una poderosa carica di Henshaw scaturisce prima la percussione di Van der Flier, poi la meta di Beirne, trasformata dallo stesso Sexton, per il momentaneo 13-6.

Finalmente si vede il Galles in attacco. Al 49', l'Irlanda perde palla poco fuori dai 22, Tompkins la recupera e scarica a North che, sulla destra, finta due volte il passaggio e vola in meta. Halfpenny fallisce la trasformazione e i Verdi restano in vantaggio, seppure di 2 punti. Palloni persi, indisciplina, ma al 59', all'elenco, si aggiunge anche il sorpasso del Galles. Che sfrutta una touche nei 22 avversari, preme e manda Rees-Zammit a schiacciare in bandiera sulla destra. Halfpenny da quella posizione non sbaglia la conversione ed è 18-13 per i padroni di casa. Al 66', grazie a un piazzato centrale, l'estremo dei Dragoni trova anche la zampata del 21-13. Ritrovandosi oltre il break, l'Irlanda accelera e mette nuovamente pressione sulla difesa avversaria. Sexton deve uscire per un colpo alla testa, ma un piazzato di Burns a 7' dal termine riporta sotto gli ospiti. La pila però si scarica, mentre il Galles invece si supera in difesa. L'Irlanda, causa un in avanti volontario di Tompkins, chiude palla in mano. È l'82', riesce nell'impresa di risalire il campo di 50 metri, ottiene un calcio di punizione che Burns deve solo spedire in touche per usufruire di una rimessa il più possibile vicina alla linea. Il numero 22 spedisce però oltre la bandiera, commettendo un errore che renderà insonni chissà quante notti.   

Classifica ufficiale dopo il primo turno (tra parentesi la differenza punti): Francia 5 (+40); Galles (+5) e Scozia (+5) 4; Irlanda (-5) e Inghilterra (-5) 1; Italia 0 (-40).

© RIPRODUZIONE RISERVATA