Rugby, c'è il "Cinque Nazioni": l'Inghilterra insegue la Francia che chiede strada alla Scozia

Sabato 7 Marzo 2020 di Christian Marchetti
Quel coso strano che la storia ricorderà come il Sei Nazioni più diluito di sempre (e che in sostanza è un Cinque Nazioni stiracchiato) celebra tra oggi e domani, 7 e 8 marzo 2020, il quarto e penultimo turno. La trama è affascinante: l'Inghilterra ospita il Galles per provare a portarsi, almeno momentaneamente, davanti alla Francia; i Bleus volano in Scozia per mettere un altro mattoncino sulla strada del Grande Slam. Classifica: Francia 13; Inghilterra e Irlanda 9 (inglesi con miglior differenza punti, 12 a 5); Galles e Scozia 6 (28 a 3). Ultima l'Italia a 0 punti e tale rimarrà quantomeno fino al prossimo autunno, quando dovranno essere recuperate le partite contro Irlanda, che avrebbe dovuto essere giocata oggi, e Inghilterra, che avrebbe chiuso il torneo all'Olimpico nonché la carriera di Sergio Parisse. Un "Cinque Nazioni" causa Coronavirus, mentre dal torneo femminile arriva l'ennesima brutta notizia: nemmeno la partita tra le donne di Scozia e Francia si giocherà per via della positività al test del Covid-19 di una giocatrice britannica. L'emergenza finirà. Prima o poi.

Twickenham, Londra, 7/3/2020
Ore 17.45 (diretta tv Dmax)
INGHILTERRA-GALLES
Inghilterra: 15 Elliot Daly; 14 Anthony Watson, 13 Manu Tuilagi, 12 Owen Farrell (c), 11 Jonny May; 10 George Ford, 9 Ben Youngs; 8 Tom Curry, 7 Mark Wilson, 6 Courtney Lawes; 5 George Kruis, 4 Maro Itoje; 3 Kyle Sinckler, 2 Jamie George, 1 Joe Marler. Allenatore: Eddie Jones.
A disposizione: 16 Luke Cowan-Dickie, 17 Ellis Genge, 18 Will Stuart, 19 Joe Launchbury, 20 Charlie Ewels, 21 Ben Earl, 22 Willi Heinz, 23 Henry Slade.
Galles: 15 Leigh Halfpenny; 14 George North, 13 Nick Tompkins, 12 Hadleigh Parkes, 11 Liam Williams; 10 Dan Biggar, 9 Tomos Williams; 8 Josh Navidi, 7 Justin Tipuric, 6 Ross Moriarty; 5 Alun Wyn Jones (c), 4 Jake Ball; 3 Dillon Lewis, 2 Ken Owens, 1 Rob Evans. Allenatore: Wayne Pivac.
A disposizione: 16 Ryan Elias, 17 Rhys Carre,18 Leon Brown, 19 Aaron Shingler, 20 Taulupe Faletau, 21 Rhys Webb, 22 Jarrod Evans, 23 Johnny McNicholl.
Arbitro: Ben O’Keeffe (Nuova Zelanda).

L'Inghilterra vicecampione del mondo contro il Galles campione in carica al Six Nations e regina delle deluse. Eddie Jones ritrova Watson all'ala e lo appaia a May spostato a sinistra. Dentro anche Wilson, in terza linea con Curry e Lawes. Tra gli ospiti, il ritorno è invece quello di Liam Williams nel triangolo allargato. Un altro Williams, Tomos, in mediana a fare coppia con Biggar. Navidi assicurerà maggior compattezza in terza linea mentre in prima Wyn Jones (da non confondersi con il capitano Alun Wyn Jones) deve lasciare spazio a Rob Evans.

Murrayfield, Edimburgo, 8 marzo 2020
Ore 16 (diretta tv DMax) 
SCOZIA-FRANCIA
Scozia: 15 Stuart Hogg (c); 14 Sean Maitland, 13 Chris Harris, 12 Sam Johnson, 11 Blair Kinghorn; 10 Adam Hastings, 9 Ali Price; 8 Nick Haining, 7 Hamish Watson, 6 Jamie Ritchie; 5 Grant Gilchrist, 4 Scott Cummings; 3 Zander Fagerson, 2 Fraser Brown, 1 Rory Sutherland. Allenatore: Gregor Townsend.
A disposizione: 16 Stuart McInally, 17 Allan Dell, 18 Willem Nel, 19 Sam Skinner, 20 Magnus Bradbury, 21 George Horne, 22 Duncan Weir, 23 Kyle Steyn.
Francia: 15 Anthony Bouthier; 14 Damian Penaud, 13 Virimi Vakatawa, 12 Arthur Vincent, 11 Gael Fickou; 10 Romain Ntamack, 9 Antoine Dupont; 8 Grégory Alldritt, 7 Charles Ollivon (c), 6 François Cros; 5 Paul Willemse, 4 Bernard Le Roux; 3 Mohamed Haouas, 2 Julien Marchand, 1 Cyril Baille. Allenatore: Fabien Galthié.
A disposizione: 16 Camille Chat, 17 Jean-Baptiste Gros, 18 Demba Bamba, 19 Romain Taofifenua, 20 Dylan Cretin, 21 Baptiste Serin, 22 Matthieu Jalibert, 23 Thomas Ramos.
Arbitro: Paul Williams (Nuova Zelanda).

La lanciatissima Francia chiede strada a una Scozia vittoriosa finora solo a Roma, e non certo brillando (thank you, Italy). Nella squadra di Galthié spicca Penaud, che all'ala rileva Thomas. L'unico cambio rispetto al XV capace di espugnare Cardiff. Townsend, in terza linea, preferisce Haining a Bradbury e inserisce Gilchrist in seconda. Tallonatore titolare Fraser Brown.       © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Zero pubblico, il Bioparco pensa ai fondi

di Marco Pasqua