Rugby, Andrea Lo Cicero nominato Cavaliere all'ordine del merito della Repubblica

Giovedì 15 Gennaio 2015 di Paolo Ricci Bitti
Il barone da sempre rampante Andrea Lo Cicero non si è mai sentito dimezzato e tantomeno inestistente da quando, due stagioni fa, ha lasciato la maglia azzurra del rugby dopo 103 caps, ma adesso è persino cavaliere dell'ordine del merito della Repubblica italiana. L'onorificenza, conferita dal Presidente Giorgio Napolitano, è motivata dal fatto che l'ex pilone si è "distinto nelle attività sociali, filantropiche e umanitarie".



A consegnare il titolo è stata oggi il prefetto di Viterbo, Antonella Scolamiero. "Non mi aspettavo - ha detto Lo Cicero - di ricevere questa onorificenza così importante, sono molto felice e ringrazio il Presidente Napolitano. Mi auguro che molti giovani possano seguire il mio esempio nello sport e nella vita perché sono loro il futuro del nostro Paese".



Il neocavaliere Lo Cicero ha 38 anni, è nato a Catania dove ha cominciato a giocare a rugby nella squadra cittadina per poi vestire le maglie di Bologna, Rovigo, Roma (scudetto nel 2000), Tolosa, S.S. Lazio, L'Aquila e infine Racing Parigi.



Ha giocato anche per i Barbarians segnando una meta agli All Blacks e ha participato alle coppe del mondo 1999 (durante la quale non venne schierato), 2003, 2007 e 2001. Ha segnato 8 mete nelle sue 103 presenze in naizonale.



Testimonial dell'Unicef e sempre impegnato nelle iniziative a sostegno dei bambini in difficoltà, abita a Nepi (Viterbo) dove ha allestito un'azienda agricola in cui sono anche allevati asini con cui conta di avviare iniziative di aiuto ai minori con disabilità.



In questi ultimi due anni è il protagonista della serie Giardini da Incubo su Sky. Ultimo aggiornamento: 16 Gennaio, 04:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

"La signora che non può mangiare la ricotta perché..."

di Pietro Piovani