Roma Seven 2018, vittoria dell'Italia e festa finale con Bebe Vio

Lunedì 18 Giugno 2018 di Christian Marchetti
Da una parte, sul prato, il rugby seven, dall'altra (che poi è la parte altrettanto importante, curata con i guanti bianchi dall'organizzazione) la mondanità con la festa finale all'insegna del bianco. il White Party, insomma. In mezzo 600 atleti dei cinque continenti nello scorso finesettimana all'Acqua Acetosa per la 17a edizione del Roma Seven, primo torneo in Italia, terzo in Europa e decimo al Mondo.

Un torneo avviato nel 2002 e che ha assunto ancora maggiore rilevanza dal 2016, quando il rugby ha debuttato alle Olimpiadi in Brasile.

Quest'anno con una bella novità: il ritorno alla vittoria nel torneo maschile della nazionale italiana, quattordici anni dopo l'ultima volta. Per gli uomini di Andy Vilk successo in finale contro lo Zimbabwe. A festeggiare tra gli azzurri anche la regina della scherma paralimpica, nonché esempio per tanti giovani, Bebe Vio, festeggiata anche il consigliere federale Orazio Arancio, responsabile del seven per la Fir. Tra le donne, successo del Kazakistan, che ha sconfitto in finale la Polonia. Si è chiusa così l'edizione 2018 del Roma Seven all'Acqua Acetosa. 

Nel torneo maschile, terzo posto per il Roma Seven, club "a inviti" del torneo, quarto i 7sirs, quinti i Wyvern Harlequins. Importanti tracce d'Italia anche nella competizione femminile, dove la rappresentativa azzurra si è fermata al terzo posto davanti al Tuks South Africa.

Risultati 
Italia 7s  vince il Roma Seven 2018 Zimbabwe 7s seconda 
Roma Seven Team vince il Plate,  arrivando terza
7sirs quarta. Il Bowl è andato al Wyvern harlequins .

Kazakistan 7s ladies vince il Roma Seven 2018.
Polonia 7s seconda 
Italia 7s  ladies vince io plate arrivando terza 
Tuks 7s South Africa quarta 

La Rugby Roma vince il Roma Seven open 7s tournament 
I Torci  vincono il Roma Seven veterans 10s tournament.


  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il pugno di ferro di Papa Francesco sui vescovi americani

di Franca Giansoldati