Arrivano gli All Blacks, il ct Hansen; «Guai a lasciare il gioco in mano all'Italia»

Giovedì 22 Novembre 2018
Savea in azione
Steve Hansen, capo allenatore della Nuova Zelanda, ha annunciato questa mattina la formazione degli All Blacks che sabato (ore 15, diretta DMAX dalle 14.15) affronterà l'Italia all'Olimpico di Roma nel terzo, conclusivo Cattolica Test Match di novembre. «Abbiamo un grippo di atleti molto emozionato all'idea di cogliere un'opportunità e indossare la maglia nera e rappresentare loro stessi ed il Paese con una solida prestazione sabato. La squadra sa che è la nostra ultima settimana insieme e sono determinati a giocare bene e godersi ogni momento. Dopo due gare impegnative con Inghilterra e Irlanda abbiamo fatto alcuni cambi e i ragazzi che entrano in formazione hanno portato energia ed entusiasmo in settimana», ha detto Hansen.

«Gli italiani porteranno molta velocità sulla linea e metteranno pressione in difesa, una nuova chance per noi di fare esperienza affrontando squadre di questo tipo. Hanno giocatori fisici, orgogliosi, che giovano con passione. Abbiamo visto la loro gara della scorsa settimana contro l'Australia e constatato quanto possano essere ostici da sfidare se si permette loro di tenere il pallino del gioco. Non vediamo l'ora di giocare di nuovo all'Olimpico di fronte al pubblico italiano e offrire una performance di cui essere orgogliosi», ha aggiunto.

Questa la formazione degli All Blacks: McKenzie; J.Barrett, Lienert-Brown, Lauamape, Naholo; B.Barrett, Perenara; Read (cap.), Savea, Fifita; S.Barrett, Tuipulotu; Laulala, Colese, Tungafasi. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il dilemma d inizio primavera: corsa in villa o carbonara?

di Mimmo Ferretti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma