Bonus ma sorriso a metà per una brutta Irlanda, alle Fiji la sfida con la Georgia che vale i prossimi mondiali

Giovedì 3 Ottobre 2019 di Christian Marchetti
Con ancora negli occhi la storica scoppola contro il Giappone, aspettavamo tutti la reazione dell'Irlanda. Beh, quello messo in scena stamani dagli Irish è stato una sorta di contrattino con se stessi, rispettato nei suoi punti fondamentali e non molto di più: vittoria 35-0 con bonus, ma senza brillare né, soprattutto, cannibalizzare i venti minuti in superiorità numerica concessi da una Russia spesso scomposta nel gioco a terra. All'alba, invece, gli appassionati hanno avuto un dolce risveglio grazie alle spassose galoppate dei trequarti figiani: successo pieno sulla Georgia sigillato con la consueta, struggente preghiera al centro del campo.  

"Chiedo scusa a tutti i nostri tifosi che credevano tanto in questa partita". Così il capitano georgiano Merab Sharikadze commentando il 45-10 con cui le Fiji, a Higashiosaka, hanno praticamente sigillato il terzo posto della pool D che vale la qualificazione al Mondiale 2023 in Francia. Mortificato il giocatore al termine di una partita resa divertente dai soliti funamboli in maglia bianca. In tutto sette le marcature pesanti delle Fiji: Nayacalevu (19'), Lomani (44'), Tuisova (49'), Radradra (60', 75'), Kunatani (67') e Ratuniyarawa (69'). (Provate a ripetere la frase precedente a voce alta, se avete il coraggio). Cinque trasformazioni di Volavola. Per i georgiani il calcio di Matiashvili del momentaneo 3-7 e, sul 3-17, la meta, trasformata da Matiashvili, di Gorgodze. Il quale, per i neofiti che ne fossero all'oscuro, è soprannominato "Gorgodzilla" e non certo per rendere omaggio al celeberrimo mostro inventato proprio in Giappone. Ma i muscoli, a lui e ai suoi compagni, stavolta non sono bastati.  

E non sono stati certo tutto muscoli gli irlandesi che a Kobe hanno regolato la Russia. Mete in un quarto d'ora di Kearney e O'Mahony, con annessa ginocchiata allucinante sul palo di Golosnitskiy, costretto a uscire, entrambe trasformate da Sexton. Il bello è che la Russia più propositiva si sia vista dopo il 34', seppur gravata dal giallo al seconda linea Fedotko. Hanno sì subito la terza segnatura con Ruddock, ma mettendo poi quella pressione che fa onore al loro prestigioso nickname - "Orsi" - e chiudendo la prima frazione sotto 0-21. Ancora in 14 per il giallo a Ostrikov (51') c'è stato pure un errore dalla piazzola dell'apertura russa Gaislin. Il bonus irlandese è arrivato soltanto al 62' con uno sprint di Conway. Al 76' la firma di Ringrose. Dal piede di Carty i quattro punti supplementari. E basta.

Il programma di domani, 4 ottobre? Sul serio non lo conoscete? Shizuoka, ore 11.45 italiane, diretta Rai 2, Sudafrica-Italia. La partita da giocare "come se fosse l'ultima della nostra vita", ha detto il ct azzurro O'Shea. Avvisate in ufficio che domani non andrete.     
  

IL PALINSESTO DELLA RAI

4 ottobre – Sudafrica - Italia – Ore 11:35 (Rai2)
5 ottobre – Inghilterra - Argentina – Ore 9:45 (RaiSport + HD)
12 ottobre – Nuova Zelanda - Italia – Ore 6:35 (Rai2)
12 ottobre – Inghilterra - Francia – Ore 10 (RaiSport + HD)
19 ottobre – Quarti di finale – Ore 9 (RaiSport + HD)
19 ottobre – Quarti di finale – Ore 12:05 (RaiSport + HD)
20 ottobre – Quarti di finale – Ore 9 (RaiSport + HD)
20 ottobre – Quarti di finale – Ore 12:05 (RaiSport + HD)
26 ottobre – Semifinale – Ore 9:50 (RaiSport + HD)
27 ottobre – Semifinale – Ore 9:50 (RaiSport + HD)
1 novembre – Finale 3/4 posto – Ore 9:50 (RaiSport + HD)
2 novembre – Finale – Ore 9:50 (RaiSport + HD)


RISULTATI

Fase preliminare 
1 Ven 20 Sett A Giappone - Russia 30-10 Tokyo Stadium
2 Sab 21 Sett D Australia - Fiji 39-21 Sapporo Dome
3 Sab 21 Sett C Francia - Argentina 23-21 Tokyo Stadium
4 Sab 21 Sett B Nuova Zelanda - Sudafrica 23-13 International Stadium Yokohama
5 Dom 22 Set B Italia - Namibia 47-22 Hanazono Rugby Stadium
6 Dom 22 Sett A Irlanda - Scozia 27-3 International Stadium Yokohama
7 Dom 22 Sett C Inghilterra - Tonga 35-3 Sapporo Dome
8 Lun 23 Sett D Galles - Georgia 43-14 City of Toyota Stadium
9 Mar 24 Sett A Russia - Samoa 9-34 Kumagaya Rugby Stadium
10 Merc 25 Sett D Fiji - Uruguay 27-30 Kamaishi Recovery Memorial Stadium
11 Gio 26 Sett B Italia - Canada 48-7 Fukuoka Hakatanomori Stadium
12 Gio 26 Sett C Inghilterra - Stati Uniti 45-7 Kobe Misaki Stadium
13 Sab 28 Sett C Argentina - Tonga 28-12 Hanazono Rugby Stadium
14 Sab 28 Sett A Giappone - Irlanda 19-12 Shizuoka Stadium Ecopa
15 Sab. 28 Sett B Sudafrica - Namibia 57-3 City of Toyota Stadium
16 Dom 29 Sett D Georgia - Uruguay 33-7 Kumagaya Rugby Stadium
17 Dom 29 Sett D Australia - Galles 25-29 Tokyo Stadium
18 Lun 30 Sett A Scozia - Samoa 34-0 Kobe Misaki Stadium
19 Mer 2 Ott C Francia - Stati Uniti 33-9 Fukuoka Hakatanomori Stadium
20 Mer 2 Ott B Nuova Zelanda - Canada 63-0 Oita Stadium
21 Gio 3 Ott D Georgia - Fiji 10-45 Hanazono Rugby Stadium
22 Gio 3 Ott A Irlanda - Russia 12:15 Kobe Misaki Stadium
23 Ven 4 Ott B Sudafrica - Italia 11:45 Shizuoka Stadium Ecopa
24 Sab 5 Ott D Australia - Uruguay 7:15 Oita Stadium
25 Sab 5 Ott C Inghilterra - Argentina 10:00 Tokyo Stadium
26 Sab 5 Ott A Giappone - Samoa 12:30 City of Toyota Stadium
27 Dom 6 Ott B Nuova Zelanda - Namibia 6:45 Tokyo Stadium
28 Dom 6 Ott C Francia - Tonga 9:45 Kumamoto Stadium
29 Mar 8 Ott B Sudafrica - Canada 12:15 Kobe Misaki Stadium
30 Mer 9 Ott C Argentina - Stati Uniti 6:45 Kumagaya Rugby Stadium
31 Mer 9 Ott A Scozia - Russia 9:15 Shizuoka Stadium Ecopa
32 Mer 9 Ott D Galles - Fiji 11:45 Oita Stadium
33 Ven 11 Ott D Australia - Georgia 12:15 Shizuoka Stadium Ecopa
34 Sab 12 Ott B Nuova Zelanda - Italia 6:45 City of Toyota Stadium
35 Sab 12 Ott C Inghilterra - Francia 10:15 International Stadium Yokohama
36 Sab 12 Ott A Irlanda - Samoa 12:45 Fukuoka Hakatanomori Stadium
37 Dom 13 Ott B Namibia - Canada 5:15 Kamaishi Recovery Memorial Stadium
38 Dom 13 Ott C Stati Uniti - Tonga 7:45 Hanazono Rugby Stadium
39 Dom 13 Ott D Galles - Uruguay 10:15 Kumamoto Stadium
40 Dom 13 Ott A Giappone - Scozia 12:45 International Stadium Yokohama

CLASSIFICHE
(Tra parentesi la differenza punti)

Pool A: Irlanda* 11 (+52), Giappone 9 (+27), Scozia 5 (+10), Samoa 5 (-9), Russia* 0 (-80). *una partita in più. 
Pool B: ITALIA 10 (+66), Nuova Zelanda 9 (+73), Sudafrica 5 (+44), Namibia 0 (-79), Canada 0 (-104).
Pool C: Inghilterra 10 (+70), Francia 9 (+26), Argentina 6 (+14), Tonga 0 (-48), Stati Uniti 0 (-62).
Pool D: Galles 9 (+33), Fiji* 7 (+14), Australia 6 (+14), Georgia* 5 (-38), Uruguay 4 (-23). *una partita in più.


Quarti di Finale 
41 Sab 19 Ott – QF1: 1 Pool C - 2 Pool D 9:15 Oita Stadium
42 Sab 19 Ott – QF2: 1 Pool B - 2 Pool A 12:15 Tokyo Stadium
43 Dom 20 Ott – QF3: 1 Pool - 2 Pool C 9:15 Oita Stadium
44 Dom 20 Ott – QF4: 1 Pool - 2 Pool B 12:15 Tokyo Stadium

Semifinali 
45 Sab 26 Ott – SF1:  QF1 - QF2 10:00 International Stadium Yokohama
46 Dom 27 Ott – SF2: QF3 - QF4 10:00 International Stadium Yokohama

Finali
47 Ven 1 Nov – Finale terzo posto 10:00 Tokyo Stadium
48 Sab 2 Nov – Finale 10:00 International Stadium Yokohama © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Noi, viaggiatori compulsivi con destinazione “ovunque

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma