Olimpiadi, vela: bene anche Marta Maggetti. Nel Windsurf femminile è terza dopo le prime tre prove. Come seguirla in diretta

Marta Maggetti
di Francesca Lodigiani
3 Minuti di Lettura
Domenica 25 Luglio 2021, 16:48

Il Windsurf è la disciplina che grazie alla maremmana Alessandra Sensini ha dato il maggior numero di medaglie all’Italia dagli anni 90 ad oggi: 1 oro, 1 argento e due bronzi. Il Windsurf che con la romana  Flavia Tartaglini,  è stato un “quasi oro” a Rio, scivolato via, sostanzialmente  per ansia da prestazione nella finalissima, la Medal Race. Senza contare i titoli mondiali ed europei procurati all’Italia dalle delfine della tavola a vela sui campi di regata di mezzo mondo.  Ed è proprio dal Windsurf che arrivano due bei risultati nella  prima giornata di regata dei  Giochi di Tokyo che ha presentato un vento più leggero del previsto:  tra i 10 e i 7 nodi con direzione oscillante. 

Dopo che nel mattino giapponese Mattia Camboni si è portato a casa un quarto posto in classifica generale  a pari punti  con il terzo. Nel pomeriggio la cagliaritana Marta Maggetti con un 6° e due 3° ha chiuso la giornata con un terzo posto in classifica generale, risultato che potrebbe migliorare all’esito di una protesta relativa alla terza prova tra la concorrente francese e quella  polacca che precedono Marta in classifica.

.Marta Maggetti,  cagliaritana, 25 anni come Mattia Camboni,  nel 2013 ha vinto il mondiale RS:X Youth.  Passata nella squadra adulta, ha avuto proprio la Tartaglini come  suo punto di riferimento  ed è arrivata ai Giochi da seconda nella Ranking mondiale di maggio. Certo, trattandosi di Olimpiadi, di sport legato all’imprevedibilità di vento e di mare, di tre prove sulle 12 in programma prima della Medal Race che vale doppio, inutile esprimere opinioni o nutrire speranze, ma tant’è, il risultato è incoraggiante, come in qualche modo trapela anche dalle parole del DT della vela olimpica azzurra  Michele Marchesini che commenta: “È stata una giornata che si preannunciava complicata da interpretare. Dobbiamo rimanere sui fondamentali, ragionare prova per prova e in questa fase guardare solo al punteggio lordo. Maggetti e Camboni sono stati solidi, confermando una condizione in linea con i nostri dati. Domani è un altro giorno.”

Lunedi 26 luglio, secondo giorno di regate, corrono  ancora solo i  windsurf RS:X  e i Laser. Altre tre prove quindi,  la mattina per Marta Maggetti,  il pomeriggio per Mattia Camboni, mentre  due prove in Laser Radial aspettano  Silvia Zennaro, 15° a 7 punti dalle top ten. 

Come seguire la vela in diretta ? Dipende da come vanno gli italiani.  

Su RAI è prevista infatti  la diretta delle Medal Race nelle quali  si saranno qualificati italiani. 

Su  www.federvela.it  invece si possono seguire le regate in diretta tramite il tracking di SAP Sailing. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA