Simone Biles dopo il ritiro alle Olimpiadi: «Grazie del supporto, mi avete fatto capire che valgo più dei miei successi»

Simone Biles: «Sono più dei miei successi, grazie dell'amore e supporto»
2 Minuti di Lettura
Giovedì 29 Luglio 2021, 09:53

A Rio de Janeiro, cinque anni fa, Simone Biles aveva solo diciannove anni. La sua giovane età, però, non è stata un ostacolo, anzi: con quattro ori e un bronzo, conquistati nella prova a squadre di ginnastica artistica, nell'individuale, nel volteggio, nel corpo libero e nella trave, l'atleta statunitense ha sbaragliato la concorrenza.

«È la festa di Simone e tutti gli altri sono solo ospiti», aveva detto Tim Dagget commentando una delle finali stravinte dalla ginnasta, classe 1997. Poi ancora luce, tanta luce, fino a Tokyo. Arrivata come una star, Biles è caduta in un vortice negativo: prestazioni non all'altezza prima, forfait nella finale a squadre poi, addio anche nelle prove individuali completano una combo che la riporta tra i comuni mortali. Gli stessi che continuano a sostenerla, però.

 

«Valgo più dei miei successi»

«L'amore e il sostegno che ho ricevuto mi hanno fatto capire che valgo più dei miei successi, cosa che non avrei mai creduto prima», ha scritto su Instagram Simone, ringraziando i suoi fan per tutti i messaggi di sostegno ricevuto dopo il suo ritiro dalla finale a squadre per «affrontare i demoni» della sua testa.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA