Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Rio, Clemente Russo insulta Oliva, l'ex campione: «E' un perdente nella vita»

Rio, Clemente Russo insulta Oliva, l'ex campione: «E' un perdente nella vita»
di Francesco De Luca
1 Minuto di Lettura
Mercoledì 10 Agosto 2016, 21:05 - Ultimo aggiornamento: 11 Agosto, 16:37

Rio de Janeiro. Uno scontro duro, alla fine del match dei quarti dei 91 kg in cui Clemente Russo, due volte vice campione olimpico, è stato eliminato. Tatanka, senza citarlo, ha definito l'opinionista della Rai Patrizio Oliva «uno stupido: come ex campione e come ex allenatore della nazionale dovrebbe essere il nostro primo tifoso».
Dura la replica di Oliva: «Poteva tranquillamente fare il mio nome, tanto non lo querelo. Russo dimostra di essere non uno sconfitto ma un perdente perché il perdente addossa le colpe agli altri. Un perdente nella vita. E contraddittorio: non aveva detto che era venuto qui per l'oro?». Poi un chiarimento con Michela Pellegrini, responsabile dell'ufficio stampa della Federboxe: «Mai criticata la federazione, io do massimo rispetto e voglio essere rispettato».
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA