Rio 2016, ricorso respinto: il TNA conferma la sospensione cautelare di Chatbi

Venerdì 12 Agosto 2016 di Redazione Sport
La seconda sezione del Tribunale nazionale antidoping (Tna), ritenuta l'insussistenza dei requisiti necessari per la revoca del provvedimento di sospesione cautelare impugnato da Jamel Chatbi (tesserato Fidal), rigetta il ricorso proposto dall'atleta contro il provvedimento di sospensione cautelare adottato dalla prima sezione del Tna l'8 agosto 2016 e, per l'effetto, conferma la sospensione cautelare disposta a carico dello stesso e condanna l'atleta al pagamento delle spese processuali nella misura di 350 euro. Ultimo aggiornamento: 14:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Una mattina in ospedale a leggere libri ai bimbi malati

di Pietro Piovani