Rio 2016, è il giorno del Setterosa, Italvolley e marcia

Rio 2016, è il giorno del Setterosa, Italvolley e marcia
di Redazione Sport
1 Minuto di Lettura
Venerdì 19 Agosto 2016, 12:26 - Ultimo aggiornamento: 12:30

PALLANUOTO FEMMINILE
A distanza di 12 anni da Atene il Setterosa può tornare a vincere la medaglia più preziosa. Le azzurre di Fabio Conti alle 20.30  sfideranno gli Usa nella finale del torneo di pallanuoto che può regalare all'Italia  il nono oro dei Giochi di Rio. I favori del pronostico sono tutti per le nostre avversarie, ma Tania Di Mario (unica superstite di quel trionfo) e compagne sono pronte a dare battaglia.
PALLAVOLO MASCHILE
 La sfida incrociata tra Italia e Usa sarà doppia: alle 18 infatti è prevista infatti la semifinale maschile di pallavolo tra i ragazzi di Blengini e i rivali a stelle e strisce. A differenza della pallanuoto, in questo caso gli azzurri partono favoriti, soprattutto dopo la vittoria (3-1) sugli Usa nella fase a gironi.
MARCIA
Non solo volley e pallanuoto per i colori azzurri. E' anche il giorno della marcia, dove paradossalmente il grande protagonista è chi non gareggerà. I 50 km maschili (ore 13) potevano essere la gara del riscatto di Alex Schwazer, ma il no del Tas dopo lo squalifica della Iaaf è ormai storia vecchia. Così le speranze azzurre saranno su Marco De Luca, Teodorico Caporaso e Matteo Giupponi. Maggiori le possibilità nella 20 km femminile dove sono impegnate (alle 19:30) Elisa Rigaudo, Antonella Palmisano ed Eleonora Giorgi.
Gli altri azzurri in gara ggi saranno impegnati nella ginnastica ritmica femminile, nel nuoto sincronizzato, nella canoa maschile,nel pentathlon, nei tuffi e nell'atletica 

© RIPRODUZIONE RISERVATA