Pyeongchang 2018, gli atleti della Corea del Nord arrivati al Sud

Gli atleti norcoreani arrivano a Pyeongchang
2 Minuti di Lettura
Giovedì 1 Febbraio 2018, 14:20 - Ultimo aggiornamento: 2 Febbraio, 13:00

I dieci atleti e i 22 funzionari nordcoreani che prenderanno parte alle Olimpiadi di Pyeongchang sono giunti nel pomeriggio in Corea del Sud col volo charter di Asiana Airlines rientrato dal Nord insieme con la delegazione sudcoreana con cui ha tenuto la due giorni di allenamenti congiunti al Masikryong Ski resort, voluto dal leader Kim Jong-un. In questo modo, il gruppo di atleti del Nord che parteciperà alle Olimpiadi invernali di PyeongChang è completo: le 12 giocatrici di hockey femminile sono da alcuni giorni al Sud per la formazione della squadra unica in vista del torneo.

La delegazione nordcoreana, guidata dal vice ministro dello Sport, salirà a 46 componenti, di cui 22 atleti, quando matureranno i tempi del ricongiungimento, vale a dire a ridosso della cerimonia di apertura del 9 febbraio. Il ministero dell'Unificazione di Seul ha anticipato oggi che il charter sarebbe partito nel pomeriggio dall'aeroporto di Kalma Airport per arrivare dopo un'ora scarsa di volo allo scalo internazionale di Yangyang, distante circa 215 km a est di Seul. «I 32 membri includono 3 allenatori, 10 atleti e 18 persone di supporto», ha affermato Baik Tae-hyun, portavoce del ministero. Gli atleti competeranno nello sci alpino e di fondo, nel pattinaggio artistico (è attesissima la giovane coppia composta da Ryom Tae-ok e Kim Ju-sik,) e nello short-track, più le 12 ragazze dell'hockey che daranno vita al primo team congiunto Sud-Nord nella storia delle Olimpiadi. Dal 9 gennaio, giorno della prima riunione tra funzionari di alto livello in oltre due anni, le due Coree hanno fatto passi in avanti sul fronte del dialogo, dopo le aspre tensioni per i piani nucleare e missilistico di Pyongyang.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA