Paralimpiadi, altri sei trionfi per l'Italia (e tutti nel nuoto): Bocciardo fa il bis d'oro nei 100 stile libero

Paralimpiadi, altri sei trionfi per l'Italia (e tutti nel nuoto): Bocciardo fa il bis d'oro nei 100 stile libero
3 Minuti di Lettura
Giovedì 26 Agosto 2021, 14:34

Un'altra giornata da incorniciare per l'Italia a Tokyo 2020. La spedizione azzurra più corposa di sempre alle Paralimpiadi, infatti, ha portato a casa altre sei medaglie oggi, e vengono tutte dall'Aquatics Center della capitale giapponese. A illuminare è soprattutto la stella di Francesco Bocciardo che, dopo l'oro vinto ieri nei 200 stile libero categoria S5, bissa sé stesso e si porta a casa anche la finale dei 100 stile. Ma non è l'unico: ad arricchire ancora il medagliere italiano c'è un altro oro, tre argenti e un bronzo.

Paralimpiadi, Bocciardo fa il bis d'oro: le medaglie di giovedì 26 agosto

Ad aprire le danze, come già detto, ci ha pensato Bocciardo. Il ventisettenne genovese, al suo secondo successo nelle acque di Tokyo, ha portato a casa la sesta medaglia dell'Italia in questa sedicesima edizioni dei Giochi paralimpici. Ma non è stato che il preludio a una giornata davvero ricca di emozioni per l'Italia. 

Monica Boggioni, subito dopo, ha vinto il bronzo nei 100 stile libero di nuoto categoria S4, bissando, anche lei, il successo di ieri nei 200 stile libero, in cui è salita sul terzo gradino del podio. Poi è stato il turno di Luigi Beggiato, vicecampione paralimpico nei 100 stile libero categoria S4. Carlotta Gilli, oro di ieri nei 100 farfalla S13, oggi si ferma seconda nei 100 dorso, sempre S13, e non riesce a replicare l'impresa di Bocciardo. Niente male, comunque, per la ventenne di Moncalieri.

A intermezzare i metalli "meno" preziosi, si fa per dire, è arrivato anche l'oro di Stefano Raimondi, ventitreenne veronese, che ha vinto la finale dei 100 rana, categoria Sb9, conquistando la nona medaglia in soli due giorni per gli azzurri. 

Altro giro, altra corsa, l'Italia del nuoto porta a casa un argento anche nella staffetta mista 4X50. Protagonisti della gara sono stati la ventiseienne bergamasca Giulia Terzi, la trentaquattrenne di Milano Arjola Trimi, il ventitreenne di Vò Euganeo, Luigi Beggiato (già a medaglia oggi), e il ventenne di San Michele al Tagliamento Antonio Fantin. L'oro è andato alla Cina, che ha fatto segnare il nuovo record del mondo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA