Covid, il 72% dei giapponesi vorrebbe rinviare le Olimpiadi: il sondaggio

Covid, il 72% dei giapponesi vorrebbe rinviare le Olimpiadi: il sondaggio
3 Minuti di Lettura
Lunedì 12 Aprile 2021, 16:27 - Ultimo aggiornamento: 17:28

Nonostante le Olimpiadi siano ormai alle porte, sembra che i giapponesi siano quasi completamente contrari alla decisione del Paese di ospitare i Giochi. Secondo un sondaggio condotto da Kyodo News e pubblicato recentemente, sembra che il 72% dei giapponesi vorrebbe che le Olimpiadi di Tokyo 2021 venissero cancellate - o almento rinviate - per scongiurare una nuova ondata di infezioni da coronavirus. Il sondaggio ha indicato che il 39,2% degli intervistati è favorevole all'annullamento delle Olimpiadi posticipate, mentre il 32,8% ha affermato che l'evento dovrebbe essere rimandato ancora una volta.

Tokyo 2020, Malagò (Coni): «I Giochi non sono a rischio. Tifosi all'Europeo di calcio? Va pianificato»

I dati

Solo circa un quarto degli intervistati, stando ai dati che emergono dallo studio - circa il 24% - si è detto favorevole allo svolgimento delle Olimpiadi e Paralimpiadi di questa estate. Il sondaggio ha anche mostrato che il 92,6% ha affermato di essere preoccupato per una recrudescenza delle infezioni da virus. Circa il 60% ha dichiarato di essere insoddisfatto dei progressi nell'introduzione dei vaccini anti Covid in Giappone, mentre il 36,5% ha dichiarato di non esserlo, secondo il sondaggio. Il lancio è stato estremamente lento da metà febbraio. Solo lo 0,4% della popolazione è stato completamente vaccinato, secondo il Ministero della Salute, del Lavoro e del Welfare.

Pellegrini da favola agli Assoluti: vince i 200 e vola alle sue quinte Olimpiadi

La situazione

La staffetta della torcia olimpica, lanciata nella prefettura nord-orientale di Fukushima il 25 marzo, è stata annullata questa settimana sulle strade pubbliche nella prefettura occidentale di Osaka a causa della rapida diffusione di nuove varianti del coronavirus. Lunedì il governo del primo ministro Yoshihide Suga ha esteso un semi-stato di emergenza nelle principali città di Tokyo, Kyoto e nelle prefetture di Okinawa poiché le regioni hanno subito un numero crescente di nuove infezioni. Il governo ha adottato la misura nelle prefetture di Osaka, Miyagi e Hyogo una settimana fa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA