Le Olimpiadi nella scuola: c'è il protocollo d'intesa. Inizia l'avvicinamento ai Giochi italiani

Le Olimpiadi nella scuola: c'è il protocollo d'intesa. Inizia l'avvicinamento ai Giochi italiani
di Giuseppe Mustica
3 Minuti di Lettura
Giovedì 24 Giugno 2021, 16:27 - Ultimo aggiornamento: 16:29

Due anni fa, a Losanna, le Olimpiadi invernali Milano-Cortina sono diventate realtà. Oggi, al Coni, la fondazione presiediuta da Giovanni Malagò ha firmato un protocollo d'intesa con il Ministero dell'Istruzione: i Giochi invernali italiani si avvicinano. E lo sport nelle scuole avvicinerà l'evento. Atteso, più che mai, e che potrà ufficialmente contare su due nuovi ambassador: Francesco Totti e Bebe Vio

 

Messaggi d'auguri

Due anni, dicevamo. L'occasione per fare gli auguri alla Fondazione. Che sono arrivati da Carlo Verdone, Alberto Tomba, Federica Pellegrini, Debora Compagnoni, Fabio Cannavaro e Alessandro Del Piero, tra gli altri. Ma è stata anche l'occasione per rendere noto il progetto fortemente voluto da Valentina Vezzali, sottosegretario allo Sport, e Patrizio Bianchi, ministro dell'Istruzione. Un percorso in quattro step fondamentali. Gli studenti infatti sceglieranno la mascotte di Milano-Cortina 2026 con un concorso, poi vivranno annualmente una giornata dedicata alla sensibilizzazione dei valori Olimpici e Paralimpici e, sopratutto, attraverso il racconto di campioni come Bebe Vio, si confronteranno su temi come la disabilità. Infine, ma non per ultimo, anzi, quello che il Ministro Bianchi ha definito il progetto «più bello», il "Wonder Kids": scoprire i campioni Paralimpici del futuro e accompagnarli in un percorso di crescita «umana e sportiva». Una collaborazione con gli istituti scolastici che contribuiranno nell'individuazione dei giovani atleti che possono diventare i campioni del domani. 

Video

Gli interventi

«La missione delle Olimpiadi invernali è quella di coinvolgere tutto il Paese» ha detto Malagò. «Dobbiamo essere conosciuti non solo per la creatività, ma anche per la puntialità e l'efficienza» ha spiegato invece Vincenzo Novari, Ceo della Fondazione Milano-Cortina. «Lo Sport deve essere inteso come valore, come cultura, come crescita. Ci aiuta a combattere, a soffrire, a vivere insieme. Adesso abbiamo avanti 5 anni per costruire, insieme, un percorso importante». Sulla stessa linea è stato l'intervento di Valentina Vezzali. Vera anima probabilmente di questo importanti accordo raggiunto a due anni esatti dalla festa azzurra per l'assegnazione delle Olimpiadi. La soddisfazione, enorme, è stata anche espressa da Luca Pancalli, presidente del Comitato Paralimpico Italiano. Da questa giornata può cambiare davvero la visione degli atleti con disabilità. 

Europei 2021, Sergio Mattarella allo stadio Olimpico per Turchia-Italia: accolto da Gravina e Malagò

Video

© RIPRODUZIONE RISERVATA