Chi è Stefano Raimondi, il nuotatore da 7 trionfi alle Paralimpiadi di Tokyo 2020

Chi è Stefano Raimondi, il nuotatore da 7 trionfi alle Paralimpiadi di Tokyo 2020
3 Minuti di Lettura
Venerdì 3 Settembre 2021, 16:49

Delle 65 medaglie che, finora, l'Italia ha portato a casa dalle Paralimpiadi di Tokyo 2020, sette portano il nome di Stefano Raimondi. Un oro, nella prima gara disputata, quattro argenti (uno nella staffetta 4x100 stile libero), e due bronzi sono il bottino del nuotatore ventitreenne di Verona, il più vincente tra gli azzurri in questa spedizione record giapponese. Meglio di lui ha fatto solo l'ucraino Maksym Krypak, che ne ha conquistato comunque sette, ma cinque sono del metallo più prezioso.

 

 

Chi è Stefano Raimondi, il recordman italiano delle Paralimpiadi

Ma come è arrivato a Tokyo, la sua prima Paralimpiade, Raimondi? Nato il primo gennaio del 1998, il recordman dell'Italia ai Giochi a cinque cerchi ha iniziato la sua carriera in vasca dopo un incidente in scooter che gli ha compromesso l'uso della gamba. Aveva quindici anni e una passione non da poco per il calcio, che ha abbandonato per dedicarsi al nuoto, dove non solo ha ritrovato sé stesso, ma in cui ha iniziato a battere primati su primati a livello nazionale, e in diversi stili: stile libero, delfino e rana sono i suoi cavalli di battaglia.

Ed è proprio nei 100 rana, agli Europei di Dublino del 2018, che il nuotatore ventitreenne ha raccolto il suo primo oro - e lo ha dedicato ai genitori -, il preludio di quello che poi è successo in terra nipponica, quando è salito sul gradino più alto del podio nella stessa specialità, nella prima gara nella piscina olimpionica della sua vita. La stessa che gli ha regalato altre sei gioie, magari non dorate, è vero, ma di tutto rispetto, specie per un esordiente come lui.

Ma il mondo dello sport, per Raimondi, non si limita solo al nuoto e al calcio. Nonostante l'incidente, il paratleta è un grande appassionato di motori, di quelli a due ruote soprattutto, e poi studia scienze motorie, come si legge nella sua brevissima bio su Instagram. Sul social delle foto, il veneto posta anche scatti con la sua fidanzata, Giulia Terzi, anche lei una campionessa a cinque cerchi del nuoto paralimpico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA