Arianna Fontana cade in finale dei 1000 metri e manca la terza medaglia

Arianna Fontana cade in finale dei 1000 metri e manca la terza medaglia
2 Minuti di Lettura
Venerdì 11 Febbraio 2022, 14:00 - Ultimo aggiornamento: 14:09

Che delusione. Cade Arianna Fontana, nella finale dei 1000 metri, a un passo dalla terza medaglia. Oro all'olandese Suzanne Schulting, argento alla sudcoreana Min-Jeong Choi, bronzo alla belga Hanne Desmet.  Per Arianna, oltre al danno della caduta, anche la beffa della squalifica per aver danneggiato con la sua scivolata anche la statunitense Santos. «Ero davanti - ha commentato Arianna - ma i giudici hanno visto diversamente. Guardiamo avanti, c'è ancora la staffetta e i 1500 cui dedicarsi».

Due medaglie

Arianna, anni 31, è stata anche la portabandiera italiana alle Olimpiadi del 2018 e nel 2006 a Torino diventò l’atleta italiana più giovane a salire su un podio ai Giochi invernali, ad appena 15 anni e 314 giorni. Prometteva bene, insomma. E ha mantenuto, senza tradire. Dieci medaglie olimpiche nella sua folgorante carriera, rimangono due a Pechino. Fontana ha vinto la staffetta ed è stata campionessa olimpica anche sui 500 metri a quattro anni di distanza dalla sua vittoria a Pyeongchang. Nelle due edizioni precedenti dei Giochi aveva ottenuto un argento e un bronzo. Grazie alla Fontana, nello Short Track, l'Italia aveva portato a casa il suo primo oro, dopo i tre argenti e il bronzo ottenuti nelle prime tre giornate di gare pechinesi. Rimane comunque la quarta atleta italiana a conquistare la medaglia d'oro alle Olimpiadi invernali per due edizioni consecutive della manifestazione dopo Alberto Tomba, Deborah Compagnoni e Armin Zöggeler. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA