Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Checa appende il casco al chiodo
Il ritiro dopo 20 anni di corse

Checa appende il casco al chiodo Il ritiro dopo 20 anni di corse
1 Minuto di Lettura
Venerdì 18 Ottobre 2013, 19:22
A quarantuno anni, venti dei quali vissuti nel mondo delle corse, Carlos Checa ha deciso di appendere il casco al chiodo. La notizia era nell'aria da tempo, e dopo l'addio anticipato alla Panigale lo spagnolo arriver in serata a Jerez, dove in scena il gran finale della SBK, per una cena di commiato con gli uomini Ducati.





Domani l'incontro con la stampa domani per annunciare il ritiro ed i propri progetti futuri. Dopo i contatti con Kawasaki, si era fatto avanti anche il team Althea di Genesio Bevilacqua, con il quale Checa ha vinto il mondiale nel 2011. Pare però che le proposte avanzate non siano state giudicate abbastanza appetibili dallo spagnolo, reduce da una stagione al di sotto delle aspettative, che ha lasciato il segno sia sul fisico che sul morale. Il ritiro priva la Superbike di uno dei suoi interpreti più conosciuti; un pilota che, insieme a Max Biaggi, ha scritto la storia recente del campionato. I numeri della carriera di Checa in SBK: 24 vittorie, 49 podi, 10 pole position e 30 giri veloci in 150 gare disputate. Statistiche che parlano da sole, e consegnano lo spagnolo nell'Olimpo delle derivate di serie.
© RIPRODUZIONE RISERVATA