Moto2, Fenati: «Chiedo scusa, non sono stato un uomo»

Lunedì 10 Settembre 2018
3
«Chiedo scusa a tutto il mondo sportivo. Questa mattina, a mente lucida, avrei voluto che fosse stato solo un brutto sogno. Penso e ripenso a quei momenti, ho fatto un gesto inqualificabile, non sono stato un uomo!». Renato Fenati ammette così la responsabilità nel gesto folle a Misano e chiede scusa. «Le critiche sono corrette e comprendo l'astio nei miei confronti - dice il pilota sul suo sito -. È uscita un'immagine di me e dello sport tutto, orribile. Io non sono cos, chi mi conosce bene lo sa».
  Ultimo aggiornamento: 16:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Fermiamo i furti di cani». L’appello social dei padroni

di Marco Pasqua

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma