Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Mugello, brutta caduta per Pirro. Libere sospese
«Trauma cranico e forti contusioni»

Mugello, brutta caduta per Pirro. Libere sospese «Trauma cranico e forti contusioni»
1 Minuto di Lettura
Venerdì 1 Giugno 2018, 12:43 - Ultimo aggiornamento: 15:33

Il pilota Ducati Michele Pirro è caduto violentemente nel corso della seconda sessione di prove libere del Gran premio d'Italia sul circuito del Mugello. Secondo una prima ricostruzione sembra che il pilota sia caduto sul rettilineo principale ad altissima velocità, fino a scivolare nella via di fuga della curva San Donato. Andrea Iannone (Suzuki) che lo seguiva ha subito rallentato e ha alzato il braccio per segnalare il pericolo. Immediatamente è stata esposta la bandiera rossa per sospendere le prove e permettere ai soccorritori di intervenire per verificare le condizioni del pilota pugliese e trasportarlo al centro medico. Il pilota è apparso cosciente.

Il pilota Ducati Michele Pirro verrà trasportato all'ospedale di Careggi a Firenze in elicottero per effettuare una serie di esami fra i quali una Tac e una risonanza magnetica. Dalle prime informazioni che giungono dal centro medico dell'autodromo del Mugello, Pirro, apparso cosciente, muove gli arti e non ricorda niente. Gli è stato riscontrato un trauma cranico e dovrà essere verificato un probabile problema ad una spalla. La caduta è stata causata dal bloccaggio della ruota anteriore in fase di frenata. Il pilota è stato proiettato in aria prima di ricadere con i piedi sull'asfalto, poi ha finito la sua corsa nella ghiaia della via di fuga. Ancora da capire se si sia trattato di un errore del pilota o di un guasto alla sua Ducati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA