Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Iannone saluta la Suzuki, lo aspetta Aprilia

Iannone saluta la Suzuki, lo aspetta Aprilia
2 Minuti di Lettura
Venerdì 8 Giugno 2018, 17:07 - Ultimo aggiornamento: 18:24

La collaborazione tra la Suzuki e Andrea Iannone terminerà a fine stagione: lo ha annunciato, sul proprio sito, la casa giapponese, che ha augurato al pilota abruzzese «tutto il meglio per un futuro brillante e di successo». «Durante le due stagioni insieme - è scritto sul sito della Suzuki - Andrea ha giocato un ruolo fondamentale nella crescita e allo sviluppo del progetto MotoGp di Suzuki. Tutta la famiglia Suzuki è incredibilmente grata per il suo aiuto e per i risultati positivi ottenuti durante la collaborazione». La casa giapponese ha confermato «l'appoggio incondizionato fino al termine della stagione, sperando in risultati ancora migliori nelle restanti gare». «La Suzuki - conclude la nota - sta lavorando alla definizione dello schieramento per la stagione 2018/19 a cominciare dal pilota che affiancherà Rins». 

Andrea Iannone sarà quindi in sella alla Aprilia RS-GP nelle stagioni MotoGp 2019 e 2020. Il pilota, italiano di Vasto, classe 1989, affiancherà il confermato Aleix Espargaro. A darne l'annuncio lo stesso marchio di Noale. «Con Iannone arriva un pilota pieno di talento e veloce che anche in questa stagione sta dimostrando il suo valore. Il suo arrivo, e il segno del crescente impegno del Gruppo Piaggio e di Aprilia nel programma MotoGp - il commento di Romano Albesiano, Aprilia racing manager - nel quale la nostra moto ha già dimostrato di poter contare su basi tecniche valide. Ora dobbiamo restare concentrati sulla stagione 2018, a partire dal prossimo GP di Barcellona. Abbiamo una squadra forte, che non ha mai smesso di lavorare duro. Vogliamo continuare a crescere e portare la RS-GP dove merita in questa stagione ancora lunga, con Aleix e con Scott (Redding, ndr) che voglio ringraziare pubblicamente per la sua grande professionalità e per l'impegno sempre di altissimo livello».

© RIPRODUZIONE RISERVATA