Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Biaggi strepitoso a Sepang: 4° a un decimo
dalla prima fila: la Superpole alla Kawasaki

L'Aprilia di Max Biaggi a Sepang
2 Minuti di Lettura
Sabato 1 Agosto 2015, 16:20 - Ultimo aggiornamento: 2 Agosto, 17:34

SEPANG - Aprilia sugli scudi a Sepang nella giornata della Superpole, valida per la definizione dello schieramento di partenza per le gare Wsbk di domani sul circuito malese. Secondo posto per Jordi Torres alle spalle di Tom Sykes, in ritardo di soli 27 centesimi dalla pole di Sykes.

Ottima la prestazione di Max Biaggi, il sei volte iridato, alla seconda wild card stagionale, a quasi tre anni dal ritiro dalle corse, ha battagliato alla grande, lasciandosi dietro molti dei protagonisti del Mondiale, e ha mancato una clamorosa prima fila per poco più di un decimo. Per lui un ottimo quarto tempo che gli vale la miglior posizione nella seconda fila e migliora la quinta posizione in partenza ottenuta a Misano.

«Sono contento per come si è messa sul finale, perché è proprio verso la fine delle qualifiche che abbiamo capito qualcosa in più e speriamo che sia questo l'ulteriore step che cercavamo per le gare - sottolinea Biaggi -. Questa è la dimostrazione di come per me sia essenziale sfruttare ogni singola sessione. Il mio test qui, che si è risolto in una sola giornata di prove causa pioggia, non può pareggiare l'abitudine al weekend di gara che ha chi compete per tutto il campionato ed è abituato a certi automatismi. Spero domani di fare due belle gare, voglio stare con i primi e per questo sarà importante partire bene».

«Al mattino siamo andati molto bene e abbiamo lavorato sulla mia Rsv4 con la gomma da gara perché temiamo molto l'usura che è l'aspetto dove dobbiamo progredire ancora e sfrutteremo anche il warm up per migliorare - spiega Torres -. Con la gomma di qualifica ora mi sento molto meglio grazie all'esperienza e in Superpole abbiamo spinto bene, forse mi è mancata un po’ di cattiveria per fare ancora meglio. Ora aspettiamo le gare di domani, parto da un'ottima posizione e speriamo di fare bene».

© RIPRODUZIONE RISERVATA