Moto Gp, il Mondiale parte il 19 luglio a Jerez, due gp a Misano in settembre

Giovedì 11 Giugno 2020
La stagione 2020 del Campionato mondiale MotoGP inizierà il 19 luglio a Jerez, in Spagna, la prima di una serie di 13 gare del Grand Prix in Europa. Lo ha reso noto la federazione motociclistica internazionale che ha reso noto il nuovo calendario posto emergenza Coronavirus: Ecco tutte le date rese note: 19 luglio Gp Spagna: Circuito di Jerez-ængel Nieto 26 luglio Gp Andaluca: Circuito di Jerez-ængel Nieto 9 agosto Gp Repubblica Ceca: Automotodrom Brno 16 agosto Gp Austria: Red Bull Ring-Spielberg 23 agosto Gp Styria: Red Bull Ring-Spielberg 13 settembre Gp San Marino e Della Riviera di Rimini Misano: World Circuit Marco Simoncelli 20 settembre Gp Emilia Romagna e Della Riviera di Rimini Misano: World Circuit Marco Simoncelli 27 settembre Gp Catalogna a Barcellona: Circuito Catalogna 11 ottobre: Gp di Francia: circuito Le Mans 18 ottobre Gp Aragn: MotorLand Aragn 25 ottobre Gp Teruel: MotorLand Aragn 8 novembre Gp Europa: Comunitat Valenciana-Ricardo Tormo 15 November Gp Comunitat Valenciana: Comunitat Valenciana-Ricardo Tormo

«Il raddoppio degli appuntamenti al Misano World Circuit», con il tradizionale Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini affiancato dal Gran Premio dell'Emilia-Romagna e della Riviera di Rimini «è una cosa molto importante. Così come era molto importante fare questa stagione, riprendere le competizioni anche con un nuovo sistema e in condizioni di massima sicurezza». Così, in una video intervista dalla Spagna, l'amministratore delegato di Dorna, Carmelo Ezpeleta, ha commentato il doppio appuntamento della MptoGp in programma sul circuito di Misano Adriatico a settembre. «Quello che abbiamo definito è un calendario che guarda all'ottimismo», ha argomentato riferendosi anche alla necessita di fare fronte all'emergenza dettata dal coronavirus, «anche se per il momento le gare sono previste senza spettatori, ma saranno a settembre e da qui a lì vedremo cosa eventualmente succederà». Guardando a una stagione comunque segnata dalla situazione sanitaria mondiale, ha proseguito il numero uno di Dorna, «ringrazio la Regione Emilia-Romagna e la Repubblica di San Marino insieme a tutte le autorità locali, la Riviera di Rimini, il Comune e la comunità di Misano per aver reso possibile lo svolgimento delle gare. Da qui, dall'Emilia-Romagna, da San Marino e dalla Riviera romagnola - conclude Ezpeleta - parte un messaggio importante, una terra carica di storia per quanto riguarda i motori, con Misano sempre presente nel Motomondiale. L'Italia è un Paese fondamentale per noi, e sarà un piacere, come ogni anno, essere a Misano a settembre».

Sul circuito di Misano Adriatico, intitolato a Marco Simoncelli, per la MotoGp «si correrà anche nel 2022 e nel 2023 in data unica». Lo ha detto il sindaco della città romagnola, Fabrizio Piccioni, collegato in videoconferenza nel giorno della presentazione del doppio appuntamento della MotoGp in programma a settembre con il tradizionale Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini affiancato dal Gran Premio dell'Emilia-Romagna e della Riviera di Rimini. «Questo doppio evento - ha osservato riferendosi all'appuntamento settembrino - è un evento unico che si presenterà solo quest'anno, un evento eccezionale».
Ultimo aggiornamento: 13:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani