CORONAVIRUS

Moto gp, Marquez: «Stagione breve? Sarebbe complicato»

Giovedì 23 Aprile 2020
«Quando torneremo alla vita normale, la prima cosa che farò è correre in moto»: il re della motogp Marc Marquez non si smentisce. E a Skysport confessa che non vede l'ora di salire in sella e riprendere a gareggiare. Ma ammette che «sarebbe complicato avere una stagione breve, perché bisognerebbe prendersi dei rischi, non potendo saltare delle gare non ci sarebbe il tempo per recuperare punti. Onestamente non ci penso in questo momento, quando avremo un calendario farò le mie strategie». Per il pluricampione del mondo questo periodo di stop forzato è tuttavia utile per riprendersi dopo l'operazione alla spalla malconcia, che tanto l'ha fatto soffrire nella passata stagione. Il 2020 di Marquez e della Honda era cominciato bene con i test, «sono stati molto interessanti. Inizialmente in Malesia abbiamo perso un pò la strada, convinti che il problema fosse la mia spalla. Ogni commento che facevo, come il fatto di sentire la moto pesante in curva, era influenzato dalla spalla. In Qatar, le mie condizioni erano migliori, ma i problemi erano sempre gli stessi. Abbiamo provato dei pezzi del 2019, e analizzato la situazione, per risolvere i problemi e proprio all'ultimo giorno abbiamo ritrovato la strada giusta». © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani