ROMA

Formula E, Roma raddoppia: in gara non solo sabato 10, ma anche domenica 11 aprile

Sabato 27 Marzo 2021 di Mattia Eccheli
La Formula E a Roma

ROMA – La Città Eterna raddoppia. La Formula E restituisce a Rona quello che il Covid le aveva “scippato” la scorsa primavera. La Federazione Internazionale dell'Automobile e gli organizzatori del circuito elettrico hanno assegnato alla capitale un secondo ePrix, che si aggiungerà a quello già fissato per sabato 10 aprile, valido come terza prova della settima stagione. Sul rivisto tracciato dell'Eur si gareggerà anche domenica.

La Formula E ha ufficializzato che anche la gara in programma sulla pista di Valencia, dove a cavallo tra novembre e dicembre si erano svolti i test delle monoposto a zero emissioni, sarà doppia. In aprile si correranno pertanto 4 prove: alle due italiane si aggiungono quelle spagnole del 24 e 25. Il primo ePrix di Roma scatterà alle 16 di sabato, mentre il secondo alle 13 della domenica.

L'organizzazione ha già anticipato che «l'accesso ai pedoni nel perimetro del circuito rimarrà chiuso dalle ore 5.00 di mattina di sabato 10 aprile alle ore 20.30 della domenica». Sul sito www.romamobilita.com saranno disponibili le mappe aggiornate relativa alla mobilità e agli spostamenti permessi. L'ipotesi che Roma potesse ospitare anche un seconda gara era nell'aria, soprattutto perché Parigi era stata già eliminata dal calendario. Per evitare i rischi che la scorsa stagione avevano indotto la Formula E a concentrare sei gare in meno di due settimane in un'unica località, Berlino, l'organizzazione ha deciso quest'anno di “spalmare” i doppi appuntamenti. 

«L'evento Formula E, che rinnova il patto con la nostra città come unica tappa italiana anche nei prossimi anni, è la testimonianza che anche i grandi eventi possono essere green e contribuire a costruire città migliori», ha commentato la sindaca Virginia Raggi. «La decisione della Fia e della Formula E di raddoppiare la data della tappa romana costituisce una conferma di aver lavorato in questi lunghi mesi nella direzione di garantire la migliore pianificazione tenendo conto di tutti i possibili scenari e dell’evoluzione del quadro pandemico e delle misure restrittive», ha aggiunto Daniele Frongia, assessore allo Sport, Politiche giovanili e Grandi Eventi. Ha esultato anche Alberto Sasso, presidente di Eur Spa ha dichiarato: «Un doppio appuntamento straordinario che darà a Roma ed all’EUR ancora maggiore visibilità internazionale».

«I team e i piloti sono entusiasti della decisione, a conferma che quella dell'Eur è una delle piste preferite dell’intero campionato, quest’anno ancora più emozionante grazie alle modifiche che abbiamo apportato», ha dichiarato Renato Bisignani, General Manager Formula E. In un sondaggio di qualche tempo fa condotto fra i protagonisti del campionato elettrico, la pista capitolina era stata la più apprezzata.

Ultimo aggiornamento: 28 Marzo, 11:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA