Formula 1, nasce un team spagnolo: nel 2021 sarà pronto per il Mondiale

Giovedì 3 Ottobre 2019
Fernando Alonso non c'è, ma la F1 è pronta ad avere una nuova presenza made in Spagna con l'ingresso di un team iberico a partire dal 2021, quando arriveranno le nuove regole per il Circus. E' in fase di realizzazione un ambizioso progetto che punta a far sbarcare in Formula 1 una scuderia inedita e completamente spagnola, con l'unica probabile eccezione del pilota tedesco Pascal Wehrlein. Il progetto parte dai nomi di Salvatore Gandolfo e Adrian Campos. I due potranno contare sul sostegno finanziario di un gruppo costruito attorno alla Monaco Increase Management SARL (MIM). La nuova scuderia farà affidamento su nomi di esperienza in ruoli chiave, come Peter McCool, che avrà la mansione di dt e Ben Wood, come capo dell'aerodinamica. Il team potrà contare sul sostegno della Federazione spagnola, oltre che delle strutture della Campos Racing Facility e di tutto il know-how acquisito in questi anni dal Campos Racing Team, scuderia già in F2 ed F3.

Per il volante, anche se non ci sono ancora certezze assolute, sono in lizza un numero ristretto di piloti. Oltre a Wehrlein, l'altro nome in pole position è quello dello spagnolo Alex Palou, attualmente terzo nel campionato SuperFormula in Giappone. In corsa anche la giovane stella iberica del karting David Vidales, che è arrivato tra i primi tre in eventi del mondiale nel 2016, 2017 e 2018 ed è stato secondo classificato nel 2019. «Partecipare al mondiale di Formula 1 a partire dal 2021 sarà un progetto a lungo termine. Noi siamo consapevoli delle grandi sfide che ci attendono, ma abbiamo un team di esperti che lavora giorno e giorno notte e la solidità finanziaria richiesta dalla Fia per rendere questo progetto un successo», ha spiegato Gandolfo, che ha confermato come il team Campos continuerà a in F2 ed F3. «Con il nuovo budget cap, la nuova distribuzione dei proventi, le nuove regolamentazioni tecniche e sportive, c'è una grande opportunità per le squadre più piccole di poter competere, per rendere più interessante ed equilibrato il mondiale di F1.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il marito della sindaca e la tv: «L’unico Matteo è nostro figlio»

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma